Home Altro Varie

Al Meyer arriva la scuola per l’infanzia per i piccoli pazienti da tre a sei anni

Meyer
AOU Meyer Irccs - Vedute esterne

Firenze – Dal prossimo settembre, al Meyer, la campanella suonerà anche per i più piccoli: i bambini da tre a sei anni avranno a disposizione una scuola dell’infanzia tutta dedicata a loro. Il progetto pilota, primo in Toscana, è stato reso possibile grazie alla convenzione stipulata nei giorni scorsi dall’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, l’Ufficio scolastico provinciale V di Firenze, l’Azienda ospedaliera universitaria Meyer Irccs e l’Istituto comprensivo Poliziano di Firenze.

Il nuovo servizio permetterà di assicurare il diritto all’educazione e allo sviluppo armonico delle competenze dei bambini e delle bambine a cui la malattia impedisce di poter frequentare la scuola di appartenenza, offrendo loro la possibilità di mantenere quell’insieme di relazioni e attività che fanno parte della loro vita quotidiana e che sono preziose per i processi di apprendimento e cura. L’intervento educativo sarà ovviamente calibrato sulle esigenze di ogni alunno, con percorsi personalizzati. L’innovazione didattica e organizzativa sarà declinata su misura per garantire il successo formativo dei piccoli, in un continuo scambio con il contesto educativo e scolastico di appartenenza. Gli interventi educativi-formativi sui bambini e le bambine in terapia saranno curati in sinergia dai docenti delle scuole di appartenenza e dai docenti delle scuole con sezione ospedaliera, che nel caso del Meyer è la scuola dell’infanzia Matteotti, presso l’Istituto comprensivo Poliziano. Anche l’orario sarà modulato sulle singole esigenze: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 16.

La scuola al Meyer. Da più di 20 anni bambini e adolescenti del Meyer, possono accedere al servizio di Scuola in ospedale e/o di istruzione domiciliare attivi per gli alunni di ogni ordine e grado di scuola, e ospedale possono sostenere anche gli esami di Stato del primo e del secondo ciclo di scuola secondaria. Questo diritto fondamentale è garantito da un protocollo d’intesa tra l’AOU Meyer Irccs, l’Ufficio Scolastico Regionale della Toscana, gli insegnanti volontari dell’associazione Amici del Meyer, la Fondazione Meyer e la Azienda Usl Toscana Centro. La scuola ospedaliera si rivolge sia ai bambini costretti a letto sia a quelli che possono recarsi nelle aree dedicate interne al Meyer.