Home Altro Varie

Barriere antirumore lungo la ferrovia cittadina

0

Chiavari – In merito alla questione relativa alle barriere antirumore lungo la ferrovia cittadina,
leggiamo oggi sul quotidiano locale le parole del Sindaco di Lavagna, Dott. Gian Alberto
Mangiante: “… Rfi ha inviato lo stato di avanzamento progettuale al 31 luglio 2022 … ai Presidenti
delle Regione e ai Comuni con gli interventi relativi …”.
La Maggioranza chiavarese, non rispondendo alle domande che abbiamo doverosamente
posto nel nostro ruolo di consiglieri comunali, continua a non fare chiarezza ai cittadini.
La nuova domanda che poniamo al Sindaco Messuti è chiara e puntuale: il Comune di
Chiavari è stato informato dello stato di avanzamento progettuale da parte di Rfi al 31 luglio
u.s.?
Basta un sì, oppure un no!
Se per caso la risposta fosse affermativa, perché non siamo stati informati a tempo debito,
noi Consiglieri tutti, i cittadini, gli amministratori condominiali e le associazioni varie?
Perché, visti i buoni rapporti della Maggioranza, dopo aver appena vinto in tale periodo le
elezioni nel nome del compianto Di Capua, gli attuali amministratori che hanno la
responsabilità di governo della città, non si sono rivolti già allora alla Regione ed all’On.
Rixi?
Ora le ripetute affermazioni del Primo Cittadino di Chiavari suonerebbero tardive:”…stiamo
intraprendendo tutte le azioni possibili politiche- amministrative e legali per bloccare l’installazione
delle barriere acustiche…”.
Altri comuni italiani interessati dallo stesso problema si sono già attivati da mesi.
Speriamo che l’Ordine del Giorno presentato dalla Maggioranza, possa veramente
contribuire per bloccare questo nefasto progetto.
Come membri di opposizione, Nicola Orecchia e Giovanni Giardini, ci siamo sempre
dimostrati collaborativi. È chiaro che, per Messuti oggi 8 Gennaio 2023, trovandosi in palese
difficoltà, conviene dichiarare che non esiste una Maggioranza e una Minoranza e che
dobbiamo agire uniti.
Speriamo che lo ricordi sempre, specialmente in Consiglio Comunale, dove molte volte la
Minoranza viene inesorabilmente apostrofata in modo arrogante e senza nessun rispetto
istituzionale.
Facciamo sempre domande perché non abbiamo mai risposte. Parecchie volte abbiamo
suggerito come, quando e cosa fare, ma la Maggioranza di cui Messuti faceva e fa parte ci
ha ignorato.
A nostro avviso bisogna parlare a tutti, con tutti. La campagna elettorale è finita da tempo,
per essere popolari non servono gli strumenti solo a parole.
Noi, come detto, siamo disponibili a collaborare ad ogni azione comune e abbiamo subito
proposto di convocare d’urgenza una commissione consiliare per approfondire nei dettagli
il progetto delle Ferrovie e lo stato del procedimento – di cui non siamo ancora stati messi a
conoscenza (la nostra istanza al Comune di accesso agli atti non ha avuto ancora risposta) –
valutare insieme ai tecnici del Comune quali possano essere le soluzioni alternative e
condividere le azioni di contrasto da intraprendere.
Rimaniamo in attesa, ma il tempo stringe!
Avv. Nicola Orecchia Arch. Giovanni Giardini
Consigliere Comunale di Chiavari Consigliere Comunale di Chiavari
(Chiavari con Te!) (Cambia con me)

Previous articleNel 2023 felice connubio tra Abruzzo e Molise per il circuito di mountain bike Sulle Orme dei Sanniti
Next articleRipetuti applausi a Varazze per il concerto di “Antiche Musiche Natalizie” di “Pro Musica Antiqua”