Home Senza categoria CIASPOLADA

CIASPOLADA

0

LA ROBERTI VERSO IL POKERISSIMO La Ciaspolada 2012 è ufficialmente iniziata. Domani mattina da Romeno a Cavareno si celebrerà la 39ima edizione della classicissima manifestazione sulle racchette da neve che ha portato il nome della val di Non, in Trentino, in giro per il Mondo.

La Cerimonia di Apertura Ufficiale ospitata dal centro di Romeno ha dato il là alla due giorni nonesa che vivrà il suo momento clou a partire dalle 10.30 di domani, con il via della gara con i 5000 iscritti pronti a darsi battaglia sugli 8 chilometri disegnati tra la stessa Romeno e Fondo.

Tanti i big che si presenteranno al nastro di partenza, compresa la bresciana Mariagrazia Roberti che punta allo storico pokerissimo dopo i successi delle ultime quattro edizioni. Proprio la forte atleta della Forestale ha avuto poco fa l'onore,  in compagnia del campione di casa Giuliano Battocletti, di accendere il tripode posizionato in piazza Lampi, momento culminante di una cerimonia particolarmente toccante che ha regalato la sfilata delle rappresentative delle 20 nazioni e delle 18 rappresentative regionali presenti alla Ciaspolada, accompagnati dalle note della Banda Comunale di Romeno diretta dal maestro Lorenzo Zucal e dalle danze del gruppo folk Lacchè.

Una nota di emozione ha fatto capolino nelle parole di Gianni Holzknecht, gran cerimoniere e presidente della Ciaspolada:

"Siamo pronti, abbiamo superato tutti i problemi di queste ultime settimane e grazie all'insuperabile lavoro dei 700 volontari: l'intera vallata non è mai stata così vicina alla Ciaspolada".

E domani sarà il turno della gara, con il podio femminile della scorsa edizione al gran completo trainato dalla grande favorita Mariagrazia Roberti affiancata dall'emiliana Ljudmila Di Bert e dalla camuna Cristina Scolari mentre al maschile il padrone di casa Giuliano Battocletti, già vincitore di tre edizioni, guarda con estrema attenzione allo spagnolo Asensio Just Sociats che si presenta in Val di Non forte del secondo posto guadagnato dodici mesi fa alle spalle dell'imprendibile Jonathan Wyatt.

 

Non si possono però trascurare altri profili sicuramente importanti, come il bergamasco Davide Milesi, il camuno Marco Agostini ed il sempre temibile Antonio Molinari, trentino con un denso palmares fatto sui sentieri della corsa in montagna e più recentemente con le ciaspole ai piedi.

Roberti e Battocletti insieme oggi sul palco e perché no, magari anche domani sul gradino più alto del podio. "Voglio la quarta vittoria – dice il trentaseienne di Cavareno, paese toccato dal tracciato della Ciaspolada – non ho paura di nessuno e sono convinto che sarà una bella sfida. Lo spagnolo Sociats è forte ma la mia condizione fisica mi consente di puntare senza mezzi termini al successo. Da pochi mesi sono tornato a fare l'atleta a tempo pieno, proprio quando vinsi tre volte di fila".

Un traguardo importante si spalanca invece davanti a Mariagrazia Roberti che "vede" il record di cinque vittorie di Laura Fogli e Luigi Pastore, ma mai nessuno è stato in grado di fare un filotto di cinque successi consecutivi. "Per me sarebbe un onore eguagliare il numero di vittorie di una grande maratoneta come Laura. La Ciaspolada mi piace da morire e devo confessare che ho scoperto la neve e le ciaspole proprio qui a Fondo, nel 2006. Sono nata e cresciuta sulle sponde lombarde del Lago di Garda e per noi la neve è un evento quanto mai raro: mi sono subito innamorata di questa valle e di questa disciplina e domani voglio completare l'opera".

 

Appuntamento quindi alle 10.30 con la 39ima Ciaspolada. All'arrivo tra le autorità presenti ci sarà anche l'Assessore Tiziano Mellarini presente ad accogliere gli atleti che scriveranno in val di Non una nuova pagina di storia.