Home Altro Varie

Claudio Muzio a Casarza Ligure per Santa Barbara

0
Claudio Muzio
Claudio Muzio inaugurazione monumento

Claudio Muzio, nella sua veste di consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa della Liguria, questa mattina è intervenuto a Casarza Ligure, nella ricorrenza di Santa Barbara, patrona dei naviganti e della Marina Militare, all’inaugurazione del monumento dedicato ai Marinai d’Italia.

“Ogni nuovo monumento che viene inaugurato è un importante punto di memoria che ricollega il passato con il presente; è, anche per le nuove generazioni, un ponte con la tradizione, con i volti e con la storia del nostro territorio; è il simbolo di un patrimonio di valori su cui costruire il nostro futuro”, ha detto Muzio.
Il consigliere segretario ha continuato: “Per questo sono particolarmente onorato di poter rappresentare la Regione in questa cerimonia nel giorno di Santa Barbara e di farlo nella mia città, Casarza Ligure, un Comune del retrocosta che ha però da sempre un forte legame col mare: tanti casarzesi hanno prestato servizio nella Marina Militare e nella sezione Marinai un tempo presente presso la Fincantieri di Riva Trigoso”.

Muzio ha poi aggiunto: “Questo nuovo monumento, dunque, porta con sé storie di mare, di navigazione, di lavoro, storie di persone a cui quest’opera rende onore, in particolare a coloro che hanno perso la vita nello svolgimento del proprio servizio. Desidero perciò, a nome della Regione, ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del monumento e in particolare l’Amministrazione comunale di Casarza Ligure, che ha deciso di inaugurare l’opera proprio nel giorno di Santa Barbara, la patrona che simboleggia quella capacità di affrontare con coraggio il pericolo che gli uomini di mare conoscono così bene e che costituisce un valore da custodire e tramandare”.

L’opera, finanziata dall’Amministrazione comunale e collocata nei giardini pubblici della frazione di Francolano, è stata realizzata dallo scultore casarzese Bruno Zanini e si compone di tre parti: una barca di marmo in sezione, al centro una rosa dei venti e infine un’ancora e un’elica donate al Comune da Vittorio Mattana, già comandante di Capitaneria di Porto. E’ stato posizionato anche un pennone con la bandiera italiana donata dall’associazione Marinai d’Italia.

Presenti alla cerimonia il sindaco di Casarza Ligure Giovanni Stagnaro, il consigliere delegato Fabrizio Podestà in rappresentanza della Città Metropolitana e numerose autorità civili e militari, tra le quali il capitano di fregata Alessandro Bertoldi in rappresentanza della Marina Militare, il delegato regionale dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, ispettore capo ammiraglio Marco Manfredini, il comandante della Scuola Telecomunicazioni delle Forze Armate di Chiavari, capitano di vascello Giuseppe Fabrizio Aufiero, il comandante dell’Ufficio locale marittimo di Riva Trigoso, 1° luogotenente Roberto Masili, il vicecomandante dell’Ufficio locale marittimo di Sestri Levante, secondo capo scelto Luigi Nistri, oltre ai rappresentanti locali dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia. Presenti anche rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, della Polizia Municipale, delle Associazioni Nazionali degli Alpini, dei Carabinieri e dei Forestali, dell’AVIS, la squadra di Protezione Civile di Casarza Ligure, i militi della sezione casarzese della Croce Verde di Sestri Levante e della Croce Rossa di Riva Trigoso, il parroco di Francolano don Matteo Prettico.

Previous articleProfondo cordoglio a Varazze per la scomparsa di Matilde Forzoni vedova Pittaluga
Next articleAl Vox chiude il 2022 con “XPertuTurbazione”