Home Altro Varie

Consiglio regionale della Liguria, 4 ottobre 2022

0
Consiglio regionale
Consiglio regionale della Liguria

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LIGURIA – 4 Ottobre 2022

Verifiche sull’impianto di trattamento di rifiuti pericolosi in via Geirato, a Genova
Gianni Pastorino (Linea Condivisa) ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta quali sono le iniziative della Regione affinché la costruzione dell’impianto di trattamento di rifiuti pericolosi in via Geirato, a Genova, si basi su una completa ed esaustiva analisi di tutti i rischi e le conseguenze possibili per la cittadinanza ed il territorio.
Il consigliere ha rilevato che l’assorbimento delle frazioni acide (fluoro e cloro) non può portare alla loro totale neutralizzazione, con un conseguente inquinamento atmosferico.
L’assessore all’ambiente Giacomo Giampedrone ha spiegato che l’impianto è regolarmente autorizzato dalla Città metropolitana e che il settore tecnico competente della Regione non ha ritenuto di assoggettare il progetto alla procedura di Via (Valutazione di impatto ambientale) regionale.

Rendere completamente operativo il Fascicolo Sanitario Elettronico
Paolo Ugolini (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta di recuperare i ritardi nell’attivazione del FSE e i tempi previsti per l’attuazione delle “Linee guida per l’attuazione del fascicolo sanitario obbligatorio”, nel quale sono specificati i documenti da inserire nel FSE di ogni cittadino. Nel terzo trimestre 2021 – ha detto – la Liguria era tra le 11 Regioni che non pubblicano i referti di visite specialistiche e tra le 7 che non pubblicano i verbali di Pronto soccorso.
Il presidente della giunta con delega alla sanità Giovanni Toti ha spiegato che la normativa di riferimento è cambiata poche settimane fa e che entro ottobre 2022 verrà, dunque, predisposto il Piano delle attività conseguente alla mappatura della situazione e, stante il Piano di attività, saranno attuati nell’arco temporale coperto dal Pnrr gli interventi descritti nelle Linee guida. Toti ha poi illustrato nel dettaglio i settori in cui interviene il Piano delle attività della Regione.

Carenze alla rsa Sabbadini di Sarzana
Davide Natale (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta i risultati di quanto è emerso dalla verifica effettuata dall’ASL 5 presso la rsa Sabbadini di Sarzana dopo le segnalazioni di alcuni disservizi presso la struttura, che hanno spinto il Comune a richiedere verifiche e controlli. Il consigliere ha chiesto, inoltre, al Consorzio di superare le criticità dovute alla turnazione del personale, alle ferie e al contemporaneo stato di malattia dei lavoratori.
Il presidente della giunta con delega alla sanità Giovanni Toti ha spiegato che, relativamente alla gestione dell’emergenza Covid, durante il sopralluogo della asl5 il personale indossava correttamente le mascherine, nello spazio dedicato all’accoglienza ci sono il registro dei visitatori e disinfettante mentre la struttura può ricavare una zona “buffer” in caso di positività di uno più ospiti e che da molti mesi non si registrano casi di Covid. Toti ha precisato che il vitto è apprezzato dagli ospiti e che, in merito al personale, non sono state riscontrate non conformità rispetto alla normativa.

Adeguare le prenotazioni elettroniche per l’accesso alle strutture sanitarie
Davide Natale (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta come sono state impegnate le risorse assegnate ad A.Li.Sa. per ammodernare le infrastrutture tecnologiche delle prenotazioni elettroniche. Il consigliere ha sostenuto che tutte le risorse, invece, sono state destinate per l’attivazione della webapp “Prenoto salute”, per i sistemi di monitoraggio dei tempi d’attesa, delle prenotazioni e delle liste d’attesa e per progettare ulteriori supporti digitali.
Il presidente della giunta con delega alla sanità Giovanni Toti ha spiegato che la giunta con la delibera 387 del 2022 ha destinato 6 milioni e 850 mila euro per interventi destinati a ridurre le liste di attesa nell’erogazione delle prestazioni sanitarie e che ALiSa, a sua volta, ha dato al Dipartimento regionale Salute indicazioni sugli interventi che progressivamente saranno avviati secondo le risorse assegnate. Toti ha poi illustrato nel dettaglio gli interventi previsti.

Abbattimento del cinghiale “mascotte” di Portovenere
Paolo Ugolini (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta perché è stato scelto l’abbattimento del cinghiale “mascotte” delle Grazie, a Portovenere, e perché non è stato effettuato il trasferimento dell’animale in un’area protetta, come è avvenuto per i cinghiali del parco della Maggiolina, alla Spezia, e quale Ente ha attivato ed attuato il piano di abbattimento, vista la mancanza di ordinanze in merito da parte del Comune di Portovenere.
L’assessore alla caccia Alessandro Piana ha spiegato che l’abbattimento è stato compiuto dal personale faunistico regionale su richiesta della polizia locale del Comune, che ha segnalato più volte la presenza dell’’animale. L’assessore ha precisato che il cinghiale è stato rintracciato in un’area agricola abbandonata, isolata e interdetta al traffico pedonale e veicolare dove è stato abbattuto nel rispetto delle norme di sicurezza previste. Piana ha poi illustrato, nel dettaglio, le misure previste da Ispra circa la rimozione degli ungulati da aree urbane che prevede anche l’abbattimento.

Apertura di Villa Castagneto a Rapallo
Fabio Tosi (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta quando effettivamente Villa Castagneto sarà operativa, considerando che l’inaugurazione risale a cinque mesi fa. Il consigliere ha ricordato che il centro diurno in Villa Castagneto, nel comune di Rapallo, svolge una funzione di supporto alle persone con patologie e disagi psichici e che è stato inaugurato nell’aprile scorso 2022.
Il presidente della giunta con delega alla sanità Giovanni Toti ha spiegato che il 6 settembre 2022,è stato rilasciato da Alisa l’accreditamento istituzionale alla cooperativa sociale Coopelios, per l’attività di struttura residenziale psichiatrica per interventi socio-riabilitativi con 18 posti letto e centro diurno con 10 utenti. Dopo questo procedimento l’Azienda ha redatto lo schema di contratto, giunto il 26 settembre ad Alisa per la sua approvazione. A questo punto nelle prossime settimane finalmente l’immobile potrà essere utilizzato.

Verifiche sulla concentrazione di benzo(a)pirene in località Bragno, a Cairo Montenotte
Ferruccio Sansa (Lista Ferruccio Sansa presidente) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta quali iniziative sono state intraprese per salvaguardare la salute dei cittadini e individuare cause e responsabilità delle emissioni di benzo(a)pirene a Bragno. Il consigliere ha ricordato che i dati forniti dalla Regione evidenziano da gennaio ad aprile 2022, grazie alle centraline di Bragno e in località Mazzucca, livelli di concentrazione ben oltre il valore obiettivo annuale.
L’assessore all’Ambiente Giacomo Giampedrone ha illustrato le azioni assunte dalla giunta per tutelare la popolazione della zona e, in particolare, il Piano di azione per il risanamento del 2020 che riguarda soprattutto la cokeria, che è la principale sorgente di benzoapirene, e la complessa controversia legale con la ditta titolare dell’impianto. Giampedrone ha poi illustrato gli interventi di controllo attivati da Arpal e dal Comune di Cairo Montenotte secondo le indicazioni della commissione tecnica istituita ad hoc.

Stato dei lavori del 2° e 3° lotto sulla Strada Statale 45 della Val Trebbia
Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta quali sono i tempi di realizzazione dei lavori del 2° e 3° lotto per la Strada Statale della Val Trebbia e quali iniziative può mettere in atto per risolvere la mancanza di copertura di rete telefonica lungo la stessa strada. Il consigliere ha rilevato che i lotti mancanti sono stati autorizzati e finanziati, ma che i lavori sono da tempo rimandati e che 10 chilometri del percorso sono privi della copertura di rete.
L’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone ha illustrato la relazione in merito di Anas da cui emerge che nel corso del 2023 si possa procedere con l’appalto dei lavori. Per quanto concerne il potenziamento del segnale telefonico ANAS ha chiarito di non avere alcun obbligo né competenza formale in merito in quanto sono i gestori telefonici a dover garantire la necessaria copertura telefonica sul territorio nazionale.

Recupero delle carcasse di automobili nell’alveo del fiume Roja, a Ventimiglia
Enrico Ioculano (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta quando verrà accolta l’istanza presentata dal Comune di Ventimiglia l’8 settembre 2022 per ottenere l’autorizzazione idraulica alla rimozione delle vetture presenti nell’alveo del fiume. Il consigliere ha rilevato che, in seguito agli eventi alluvionali che hanno colpito la zona nell’ottobre 2020, diverse carcasse di automobili sono finite nel letto del Roja.
L’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone ha spiegato che il Comune non ha ancora inviato agli uffici regionali la documentazione integrativa, richiesta il 19 settembre scorso, per procedere con l’autorizzazione e ha assicurato che, una volta ottenuto il materiale, sarà possibile rilasciare il nulla osta in due giorni lavorativi.

Finanziare i lavori sulla rete fognaria di Imperia
Enrico Ioculano (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta di mettere a disposizione le risorse necessarie per gli interventi sulla rete fognaria di Imperia e sul collegamento dei reflui di Andora, Cervo, San Bartolomeo al Mare, Villa Faraldi con il depuratore di Imperia. Il consigliere ha ricordato che l’assessorato regionale competente è stato sollecitato affinché i due interventi rientrino nell’investimento del PNRR previsto per questo settore.
L’assessore al ciclo delle acque Giacomo Giampedrone ha rilevato che l’intervento è assolutamente prioritario, ma ha sottolineato che la cifra assegnata alla Liguria dal Pnrr, pari a 15 milioni, è scarsa rispetto alle emergenze della Liguria e ha precisato, inoltre, che non mancano alcuni requisiti formali per accedere ai fondi. Tuttavia l’assessore ha aggiunto che è stata ravvisata la possibilità che queste proposte siano candidate nell’ambito del Contratto di sviluppo “Acqua bene comune”, che prevede investimenti per oltre un miliardo, e le domande possono essere presentate fino al 10 ottobre.

Carenze di organico nella struttura complessa di malattie infettive della ASL 2
Roberto Arboscello (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta se l’organico presente nel Dipartimento di malattie infettive della asl2 è sufficiente all’espletamento di tutte le attività e quale percorso è stato individuato per la sostituzione del direttore. Il consigliere ha rilevato che tra poche settimane il direttore della struttura andrà in pensione e non risultano procedure per la sua sostituzione.
Il presidente della giunta con delega alla sanità Giovanni Toti ha illustrato dimensioni e attività del reparto precisando che l’attuale dotazione organica dei dirigenti medici è ottimale rispetto alle attività sostenute e che l’azienda provvederà, nell’immediato, alla nomina del direttore facente funzione procedendo successivamente alla selezione di struttura complessa.

Rispettare le categorie “urgente”, “breve” e “differibile” nelle prenotazioni al cup
Selena Candia (Lista Ferruccio Sansa presidente) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta di istituire liste d’attesa a chiamata per rispettare le classi di prenotazione senza farle scadere evitando, così, che il paziente sia costretto a chiedere una nuova richiesta medica. Il consigliere ha rilevato che sempre più pazienti, per riuscire ad effettuare gli esami nei tempi previsti, sono costretti a spostarsi in asl diverse da quelle di appartenenza o a rivolgersi alla sanità privata
Il presidente della giunta con delega alla sanità Giovanni Toti ha precisato che il cup non gestisce le prestazioni di classe “urgente” che sono prese in carico dalle aziende sanitarie. Toti ha evidenziato, inoltre, che la validità della richiesta per la prescrizione di prestazioni specialistiche e di diagnostica ambulatoriale non coincide con la priorità pertanto non è necessario emettere nuove richieste per la prescrizione di prestazioni, anche nel caso per le stesse non ci sia disponibilità nel rispetto del livello di priorit. Toti, infine, ha ricordato che in ogni azienda esiste un “percorso di tutela” con sistemi di accesso alternativi.

Tempi di attesa per le visite mediche per l’invalidità civile in Liguria e in ASL3
Gianni Pastorino (Linea Condivisa) ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta il numero di domande non ancora prese in carico e, nel dettaglio, quali sono le iniziative che assumerà per eliminare un tempo di attesa attuale medio di 255 giorni prima di poter essere sottoposti a visita medica per il riconoscimento dei requisiti sanitari con riferimento all’invalidità civile. Il consigliere ha rilevato che legge regionale n. 5/2022, che doveva superare le carenze e i ritardi legati alla pandemia, non ha ottenuto attuazione.
Il presidente della giunta con delega alla sanità Giovanni Toti ha spiegato che la struttura sta recuperando l’arretrato accumulato nella pandemia e entro fine giugno saranno evase le pratiche presentate nel 2022 mentre le istanze relative a minori e malati oncologici attualmente vengono definite al massimo in 60 giorni dal perfezionamento della documentazione medica ricevuta dal richiedente. Entro fine anno – ha concluso – si prevede un incremento di organico di 5 medici legali consentendo nel 2023 una più rapida evasione delle pratiche.

Sorveglianza sanitaria gratuita per soggetti esposti in passato all’amianto
Brunello Brunetto (Lega Liguria-Salvini) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta quali iniziative sta mettendo in campo per attuare quanto prescritto dal “Protocollo di sorveglianza sanitaria dei lavoratori ex esposti all’amianto” adottato in Conferenza Stato-Regioni nel 2018. Il consigliere ha rilevato che l’indice di mortalità delle patologie oncologiche correlate all’esposizione ad amianto è molto alto.
Il presidente della giunta con delega alla sanità Giovanni Toti in una lunga e articolata risposta ha illustrato le iniziative assunte, in merito, dalla giunta dal 2018 spiegando che nel 2020 sono stati completati il censimento di chi ha diritto alla sorveglianza sanitaria, la ricognizione fra i dipartimenti di prevenzione e il coordinamento con la Medicina del Lavoro dell’ospedaleSan Martino definendo un piano di gestione e che gli aggiornamenti sull’attivazione del Protocollo saranno presentati nel Comitato regionale di coordinamento.

Garantire i collegamenti ferroviari nelle Cinque Terre
Davide Natale (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta di garantire il collegamento ferroviario tra le diverse località delle Cinque Terre. Il consigliere ha rilevato che le Cinque Terre rappresentano una destinazione turistica per oltre due milioni di visitatori e che già in passato erano stati predisposti studi e progetti per la realizzazione di collegamenti ferroviari sulla linea Sarzana-La Spezia-Cinque Terre.
L’assessore ai trasporti Gianni Berrino ha illustrato l’accordo quadro del marzo 2022 fra Regione e RFI, che prevede anche il prolungamento delle “tracce-orario” dei treni Spezia Centrale-Levanto-Spezia Migliarina. Berrino, inoltre, ha ricordato nel dettaglio l’implementazione di convogli garantita, fra marzo e novembre 2022, dal servizio 5TerreExpress e i collegamenti assicurati sulla linea negli altri periodi dell’anno.

Implementare i fondi del bando delle Unioni di Comuni 2022
Roberto Arboscello (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta di intervenire, al di là del contributo concesso attraverso il bando 2022, per ampliare i servizi e le funzioni già gestite in forma associata dalle Unioni di Comuni. Il consigliere ha rilevato che il bando ha una dotazione di 229 mila euro e che i contributi, concedibili nella misura massima di 30 mila euro ciascuno, sono attribuiti sulla base dei servizi e delle funzioni gestite in forma associata.
L’assessore all’associazionismo comunale Alessandro Piana ha spiegato che ogni decisione regionale può essere assunta solo dopo la definizione del quadro normativo statale in materia.

Promozione di attività commerciali di vendita di prodotti sfusi e alla spina
Fabio Tosi (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta se verranno dedicati fondi europei, come da accordi raggiunti nel 2020, per rendere efficaci gli interventi previsti dalla legge regionale 6 del 2020. Il consigliere ha ricordato che la legge, votata all’unanimità nella precedente legislatura, promuove la vendita di prodotti sfusi e alla spina anche a km. 0 e allo stesso tempo contribuisce alla riduzione dei costi di vendita al dettaglio.
L’assessore al commercio Andrea Benveduti ha precisato che le esigenze anche del commercio sono cambiate, prima per il Covid, poi per la crisi energetica e la guerra ma ha ricordato che i Comuni già dal 2021 non avevano espresso favorevole all’iniziativa in quanto i bandi per la digitalizzazione, da noi approvati, rispondevano meglio alle esigenze della categoria. Ancora oggi il mondo economico chiede interventi diversi e, dunque, secondo l’assessore estrarre una quota di fondi residui del Fesr 2014-2020 sarebbe in questo momento inopportuno.

Ridurre i tempi di percorrenza della ferrovia Genova-Casella
Selena Candia (Lista Ferruccio Sansa presidente) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta se, oltre ai nuovi convogli, siano previsti interventi di miglioramento sul tracciato della linea Genova-Casella. Il consigliere ha rilevato che occorrono 58 minuti per percorrere la tratta in treno contro i 56 dell’autobus e i 40 in auto e che occorre accorciare i tempi di percorrenza, intervenendo anche sul tracciato, in quanto i nuovi treni in arrivo avrebbero difficoltà su quello attuale.
L’assessore ai trasporti Gianni Berrino ha ricordato il piano regionale di investimento 2020-25, che comporta per la linea una spesa di 9 milioni e 825 mila euro per interventi anche sulla infrastruttura, e un ulteriore finanziamento di 34 milioni del ministero dei trasporti nel 2020 di cui 20 milioni sono destinati al rifacimento della linea. Berrino ha rilevato che i fondi regionali e nazionali possono, dunque, garantire l’adeguamento della linea mentre ad oggi le caratteristiche tecniche di eventuali nuovi convogli sono in fase di definizione e non è stata ancora stata bandita la gara per l’acquisto.

Impugnativa del Governo sulle modifiche dei confini di alcuni parchi regionali
Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interpellanza, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta perché ha modificato, anche con riduzioni, i confini dei parchi senza il dovuto coinvolgimento dello Stato. Il consigliere ha ricordato che il Consiglio dei Ministri il 16 settembre ha proposto l’impugnativa della legge regionale 7/2022, in particolare per quanto riguarda la disciplina degli Enti Parco, che era già stata oggetto negli anni di varie contestazioni.
L’assessore ai Parchi Alessandro Piana ha illustrato la normativa sottolineando il rispetto della legge nazionale, anche nella parte in cui prevede il coinvolgimento degli enti, e ha sottolineato che il saldo dei confini, così come sono stati modificati dalla legge regionale in questione, è positivo per oltre 100 ettari.

Ritardi nella “Valutazione della qualità dell’aria” e emissioni dal porto della Spezia
Paolo Ugolini (Mov5Stelle) ha presentato un’interpellanza, sottoscritta dal collega del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta le ragioni del ritardo nella pubblicazione della “Valutazione della qualità dell’aria 2021” e se dal lavoro istruttorio svolto fino ad oggi sono emerse situazioni di emergenza. Il consigliere ha rilevato che la mancata pubblicazione della Valutazione impedisce anche agli enti locali di avere un quadro sull’inquinamento aeriforme nel territorio, come quello nel porto della Spezia.
L’assessore all’ambiente Giacomo Giampedrone ha spiegato che non c’è una scadenza temporale per la pubblicazione della relazione che, generalmente, avviene subito dopo la trasmissione dei dati e ha annunciato che la relazione 2021 è in corso di stesura e sarà pubblicata a breve sul sito della Regione dove, peraltro, sono già disponibili i dati rilevati e gli indicatori statistici che consentono la verifica del rispetto dei limiti. A questo proposito Giampedrone ha ricordato i dati pubblicati circa le criticità confermate per il biossido di azoto a Genova, il benzoapirene a Cairo e l’ozono in tutta la Liguria.

Attivare tutti i corsi “Garanzia giovani” per i “neet”
Sergio Rossetti (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interpellanza, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta perché non sono ancora stati fatti partire tutti i corsi di “Garanzia giovani”, vista la disponibilità di ingenti risorse. Il consigliere ha ricordato che programma ‘Nuova Garanzia Giovani’ avrebbe avuto a disposizione 12,3 milioni di euro per i giovani “neet” dai 15 ai 29 anni, ma su 185 corsi di formazione per gli under 29 “neet” solo 15 sono in lavorazione dopo più di un anno dall’annuncio.
L’assessore alle politiche attive dell’occupazione Gianni Berrino ha illustrato la normativa di riferimento spiegando che la misura citata da Rossetti ha avuto una applicazione inferiore alle aspettative anche a livello nazionale e ha illustrato le iniziative assunte anche a livello regionale per superare questa carenza.

 

Previous articleNext Vintage torna al Castello di Belgioioso – Pavia
Next articleTre Valli Varesine Women’s Race | e-work