Home Altri sport Motori

DUE VALLI, STELLA PER CRESCERE SULL’ASFALTO

0

immagine a cura di Mario Leonelli

Milano – Correre di fronte al pubblico amico è un’occasione alla quale è difficile rinunciare ma la partecipazione di Manuele Stella al prossimo Rally Due Valli, a calendario dal 6 al 8 Ottobre, racchiude significati che vanno ben oltre quello emozionale.

Seppure il programma principale del pilota di Brentino Belluno sia incentrato sul Campionato Italiano Rally Terra la presenza all’appuntamento scaligero, ultima tappa del Campionato Italiano Assoluto Rally, è da considerarsi in uno scenario ben più ampio, partito da Roma.

“È innegabile dire che la gara di casa è sempre la più importante” – racconta Stella – “ma questa mia idea di essere al via è nata principalmente dalla mia voglia di migliorare come pilota. È vero, amo la terra ed il nostro programma 2022 ci vede impegnati nel CIRT ma sono anche convinto che, per poter essere completo e puntare a traguardi ambiziosi, devo imparare ad andare forte su ogni tipo di fondo. Così abbiamo preso due piccioni con una fava e, ripartendo dal lavoro fatto a Roma, cercheremo di continuare a progredire anche al Due Valli.”

Un percorso di crescita che coinvolge in primis il portacolori di Motus Group ma che si amplia anche al sedile di destra, con Sara Refondini diventata pedina fondamentale nello schema.

“Sara è una certezza al mio fianco” – sottolinea Stella – “ed il cammino che abbiamo iniziato in Motus Group riguarda direttamente anche lei. Voglio crescere sul piano tecnico, in tutti i sensi, sia in quello della guida ma anche nella sintonia, fondamentale, che ci deve essere in auto.”

Tutto è pronto quindi per un Due Valli che si appresta a festeggiare un traguardo prestigioso, quello del cinquantenario, con Stella che sarà della partita sulla Peugeot 208 Rally 4, messa a disposizione da Baldon Rally, alla sua seconda apparizione sull’asfalto con la francesina.

Si inizierà Venerdì pomeriggio con la super speciale “Mezzane di Sotto” (2,14 km), passando poi alla doppia tornata, in notturna, sulla “San Francesco” (12,80 km).

La lunga giornata del Sabato, ben otto i tratti cronometrati previsti, si articolerà sul doppio passaggio di “Moruri” (14,15 km), “Marcemigo” (11,19 km), “Vestenavecchia” (14,46 km) e “Cà del Diaolo” (6,89 km), completando quasi un centinaio di chilometri di speciale.

“Correre la cinquantesima edizione del Due Valli sarà spettacolare” – conclude Stella – “e non vediamo l’ora di cominciare. Qualche tratto di prova lo abbiamo già fatto nel 2021 con la Suzuki mentre altri, ad esempio la Marcemigo, la ho corsa nel mio anno di esordio al volante. Dai video visti le prove sono tutte belle, molto tecniche. Molto dipenderà dalle condizioni meteo che troveremo ma, anche in questo caso, un buon pilota deve sapersi adattare ad ogni tipo di variabile del clima. Grazie a tutti i partners ed in particolare a Motus Group. Hanno festeggiato il loro primo compleanno in questi giorni e speriamo di poter fare loro un bel regalo qui.”

 

 

Previous articleThe Chainsmokers, concerto di venerdì 11 novembre spostato a Fiera Milano Rho
Next articleMANCIN CHIUDE TERZO ALLA CIVIDALE – CASTELMONTE