Home Altri sport Motori

MANCIN CHIUDE TERZO ALLA CIVIDALE – CASTELMONTE

0

immagine a cura di Giuseppe Rainieri

Rivà (RO) – Continua il periodo felice per Michele Mancin e la sua amata Cronoscalata Cividale – Castelmonte non gli ha voltato le spalle, portandolo sul terzo gradino del podio in classe A1600 ed infilando il quinto risultato utile consecutivo di un 2022 notevole.

L’appuntamento valevole per il Trofeo Italiano Velocità Montagna veniva colpito da un meteo avverso nelle giornate antecedenti, rendendo particolarmente insidiosa la prima prova.

In condizioni di umido misto ad asciutto il pilota di Rivà, a bordo della Citroen Saxo gruppo A curata da Assoclub Motorsport ed iscritta per i colori di Gaetani Racing, confermava il proprio feeling con il tracciato friulano, staccando la seconda prestazione di classe A1600.

La seconda tornata del Sabato, con il fondo che continuava a migliorare, vedeva il polesano firmare la terza piazza provvisoria, non troppo lontano da Zinutti e da Sieberlechner.

“Già prima della partenza sapevamo che i nostri rivali sarebbero stati Zinutti e Sieberlechner” – racconta Mancin – “ed infatti i tempi delle libere hanno presto confermato i valori in campo. Noi eravamo chiaramente la terza forza. Nella prima salita del Sabato siamo partiti con un setup intermedio ed il cronometro ci aveva fatto capire che stavamo lavorando nella giusta direzione. Nella seconda l’asfalto si stava asciugando ed abbiamo notato che il divario dai due nostri avversari si stava riducendo. Eravamo contenti perchè sapevamo che erano ossi duri.”

Alla Domenica era tempo di fare sul serio con Mancin che, sotto la bandiera a scacchi di gara 1, rinnovava la sua terza piazza tra le millesei preparate, con un buon margine sugli inseguitori.

Chilometro dopo chilometro il polesano continuava a progredire, ricucendo il gap con Zinutti e Sieberlechner fino a 3”41 dal primo e circa cinque decimi dal secondo.

Una terza piazza finale in classe A1600 ed un’ottava assoluta in gruppo A che soddisfano il pilota della vettura del double chevron, mantenendo immacolato il tabellino targato 2022.

“Avevamo un passo che ci permetteva di gestire chi ci stava inseguendo” – aggiunge Mancin – “quindi ci siamo dati da fare per cercare di avvicinarci ai primi due. Già in gara 1 avevamo ridotto il distacco ma è stato il risultato di gara 2 che ci ha reso ancora più felici. Mentre Zinutti e Sieberlechner continuavano a mantenere il loro ritmo noi riuscivamo ad avvicinarci e li avevamo quasi raggiunti. Vorrei fare i miei complimenti a loro due perchè sono andati davvero molto forte. Dal canto nostro siamo decisamente soddisfatti perchè la nostra Citroen Saxo ha girato come un orologio svizzero. Non abbiamo mai avuto nessun tipo di problema e questo è il frutto del lavoro svolto da Assoclub Motorsport. Ringrazio il suo titolare, Manuel Bonfadini, e tutto il suo staff. Complimenti anche agli organizzatori di Cividale, è sempre una gara bellissima. Grazie anche a tutti i partners che ci sostengono e con i quali condividiamo gioie e dolori. Per fortuna quest’anno è andato sempre tutto bene. Siamo al quinto podio consecutivo e, se guardiamo al finale dello scorso anno, diventano sette in fila. Continueremo a lavorare duramente perchè ci teniamo a portare avanti questo trend che è indubbiamente positivo.”

Previous articleDUE VALLI, STELLA PER CRESCERE SULL’ASFALTO
Next articleCALIARO, AL DUE VALLI, TORNA AL VOLANTE