Home Altri sport Golf EUROPEAN TOUR

EUROPEAN TOUR

0

ANCORA IN SUDAFRICA CON QUATTRO ITALIANI Sul percorso del Royal Johannesburg & Kensington Golf Club, a Johannesburg in Sudafrica, si svolge il Joburg Open (12-15 gennaio) secondo torneo stagionale dell’European Tour, organizzato in collaborazione con il Sunshine Tour. Vi prendono parte quattro giocatori italiani: Federico Colombo, Andrea Pavan e Alessandro Tadini, reduci dalla gara d’apertura (Africa Open), e Aron Zemmer. Quest’ultimo si è guadagnato il posto – unico straniero tra i dieci ammessi – giungendo quinto con 67 (-4) colpi nella prequalifica giocata sullo stesso campo di gara e vinta dal sudafricano Ryan Thompson con 64 (-7). Zemmer ha anche la categoria 13c per il Sunshine Tour 2012 essendosi classificato 28° nella Qualifying School del circuito.Saranno in campo ben 210 concorrenti, tra i quali quattro dilettanti, che si alterneranno sui due tracciati dell’East e del West Course. Il taglio, come di consueto, lascerà in gara i primi 65 classificati e i pari merio al 65° posto.Favoriti i giocatori di casa, che schierano tra gli altri Charl Schwartzel, campione uscente, Retief Goosen, Thomas Aiken, James Kingston, Richard Sterne, Jaco Van Zyl, Tjaart Van del Walt, George Coetzee e Branden Grace. Proveranno a contrastarli lo statunitense Rich Beem, che vanta un major nel palmares (PGA Championship, 2002), gli inglesi Robert Rock, vincitore del BMW Italian Open (2010), Richard Finch e Danny Willett, il francese Gregory Havret (anche per lui un Open d’Italia nel 2001) e molti promossi dal Challenge Tour e dalla Qualifying School quali gli inglesi Tommy Fleetwood, Daniel Denison e Sam Little, il transalpino Benjamin Hebert, l’argentino Emiliano Grillo, lo spagnolo Jorge Campillo e lo scozzese Craig Lee. Il montepremi è di 1.300.000 euro con prima moneta di 206.050 euro.Il torneo su Sky – Il Joburg Open sarà teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con collegamenti nelle quattro giornate di gara dalle ore 11,15 alle ore 15: giovedì 12 gennaio, venerdì 13 e domenica 15 sui canali Sky Sport 2 HD e Sky Sport 2, sabato 14 sui canali Sky Sport 3 HD e Sky Sport 3.Le dirette saranno anticipate alle ore 11 da Studio Golf condotto da Lorenzo Dallari. Repliche: giovedì 12 dalle ore 17,15 (Sky Sport 2 e HD) e dalle ore 21 (Sky Sport 3 e HD); venerdì 13 dalle ore 17,15 (Sky Sport 2 e HD); sabato 14 dalle ore 17,15 (Sky Sport 3 e HD); domenica 15 dalle ore 21,15 (Sky Sport 2 e HD). Commento di Nicola Pomponi e di Roberto Zappa. Ospiti in studio Massimo Scarpa (giovedì 12 e venerdì 13) ed Edoardo Molinari (venerdì 13). STAGE 1 QS ASIAN TOUR: MEDIA CLASSIFICA PER CIDONIO, BERTASIO E BRUSCHI – E’ iniziato su quattro percorsi di Hua Hin, in Thailandia, lo Stage 1 della Qualifying School dell’Asian Tour al quale prendono parte complessivamente 426 concorrenti tra i quali tre giocatori italiani impegnati allo Springfield Royal CC (138 partenti). Si gioca anche all’Imperial Lakeview GC (136 concorrenti), al Majestic Creek G&R (127) e al Banyan Golf Club (25).Allo Springfield Royal Marco Cidonio è al 24° posto con il 72 del par, Nino Bertasio 33° con 73 (+1) e Alessio Bruschi 43° con 74 (+2). Guidano la graduatoria con 67 (-5) gli australiani Luke Bleumink e Darren Yan, il coreano Joon H. Lee e l’inglese Stephen Lewton che precedono il thailandese Varan Israbhakdi, il canadese Mitch Evanecz e il malese Jeremiah Kim, quinti con 68 (-4).Al Majestic Creek (par 71) sono stati protagonisti i sudafricani Jake Redman leader con 64 (-7) alla pari con il tedesco Constantin Schwierz, Jacques Blaauw, terzo con 66 (-4), e Louis Calitz, quarto con 67 (-4) insieme allo statunitense Grant Doverspike.Al Banyan (par 72) conducono con 72 l’australiano Blake McGrory e il cinese Hsieh Chi-Hsien con un colpo di vantaggio sull’inglese Ryan Adair e due sull’altro cinese Yang Chen-hao e sul sudafricano Hendre Izak Celliers.Infine al Lakeview (par 72) il giapponese Hiroki Abe è al comando con 68 (-4) colpi davanti al connazionale Mitsuhiko Hashizume, all’inglese Guy Woodman e allo svedese David Palm con 70 (-2).Le ‘carte’ per il circuito 2012 saranno assegnate ai primi 40 classificati e ai pari merito al 40° posto nella finale in programma nella stessa località di Hua Hin e sui campi dell’Imperial Lakeview e dello Springfield Royal dal 18 al 21 gennaio. Alla finale sono già stati ammessi di diritto 154 giocatori, per un totale di 580 concorrenti, nuovo record di partecipazione che supera ampiamente il precedente di 507 (2009). Nello Stage 1 circa il 20% dei concorrenti otterrà il pass per il turno successivo: il numero esatto verrà comunicato nel corso del torneo che si svolge sulla distanza di 72 buche. QS STAGE 1 LET: AVERNA (6ª) E VALVASSORI (10ª) NON MOLLANO – La dilettante Alessandra Averna, sesta con 215 (71 75 69, par), e Vittoria Valvassori, 10ª con 218 (72 74 72, +3), risalite entrambe dall’11° posto, sono in piena corsa per superare lo Stage 1 della Qualifying School del Ladies European Tour che termina con la disputa del quarto giro sui due percorsi del La Manga Club (North Course par 71, South Course 73), a Cartagena in Spagna, con la partecipazione di 204 concorrenti tra le quali cinque italiane.La Averna e la Valvassori (Gruppo A) hanno giocato sul North Course dove erano anche Laura Sedda, 61ª con 229 (74 80 75, +14), e l’amateur Martina Migliori, 80ª con 233 (74 82 77, +18), con la prima che potrebbe ancora agganciarsi alla zona qualifica (passeranno le prime 35 di ciascun raggruppamento). In vetta alla graduatoria la statunitense Amelia Lewis (212 – 70 70 72, -3) è stata raggiunta dall’inglese Jodi Ewart (68 74 70) e dalla francese Valentine Derrey (67 74 71). Il trio è seguito da altre due americane, Esther Choe, quarta con 213 (-2), e Jennie Lee, quinta con 214 (-1).Nel Gruppo B (South Course) Matia Maffiuletti è rimasta al 94° posto con 243 colpi (84 79 80, +26) e non ha più chance per rimediare. Nuova leader è l’inglese Hannah Burke con 210 (74 69 67, -7) che precede la svedese Karin Sjodin (212, -5), l’olandese Chrjsie De Vries e l’inglese Anna Scott (215, -2), e l’islandese Tinna Johannsdottir (216, -1).Al termine del torneo le prime 70 classificate (come detto 35 per ciascun gruppo) accederanno alla finale in programma nello stesso circolo dal 15 al 19 gennaio. Si uniranno alle 30 partecipanti ammesse di diritto tra le quali ci sono anche Anna Rossi e Sophie Sandolo. La finale avrà luogo sulla distanza di 90 buche: dopo 72 disputeranno il giro conclusivo le prime 50 concorrenti e le pari merito al 50° posto. Al termine le migliori trenta avranno la categoria 8a e le altre la categoria 9b. Coloro che non supereranno il taglio saranno nella categoria 11a, mentre le bocciate allo Stage1 avranno la categoria 11b che concederà pochissime chances di partecipazione alle gare. PGA TOUR: SECONDA TAPPA ALLE ISOLE HAWAII – L’US PGA Tour rimane nelle Isole Hawaii per la disputa del secondo torneo stagionale, il Sony Open (12-15 giugno) in programma al Waialae CC di Honolulu. Tra i partecipanti vi saranno Keegan Bradley, Jonathan Byrd, Zach Johnson, Simpson Webb, David Toms, Mark Wilson, il fijano Vijay Singh e il giapponese Ryo Ishikawa. Il montepremi è di 5,5 milioni di dollari dei quali 990.000 dollari andranno al vincitore. IFG: TRE QUALIFICATI IN AUSTRALIA– Al Kingston Heath GC di Melbourne (par 72) si è svolta la qualifica australiana con il palio tre posti per il 141° Open Championship, che avrà luogo dal 19 al 22 luglio sul percorso del Royal Lytham & St. Annes GC, a Lytham St. Annes in Inghilterra. Il torneo è stato vinto da Aaron Townsend con 140 colpi (70 70, -4), mentre hanno staccato gli altri due biglietti per il major Ashley Hall e Nicholas Cullen che hanno prevalso in uno spareggio a tre con Peter Senior, dopo essere terminati tutti al secondo posto con 143 (-1). In quinta posizione con 144 (par) Anthony Brown, in sesta con 145 (+1) Douglas Holloway, Peter Lonard, Mitchell Brown, Kurt Barnes, David McKenzie e Chris Gaunt.Era la prima delle cinque International Final Qualifying alla quale seguiranno quelle in Africa (18-19 gennaio, Royal Johannesburg & Kensington in Sudafrica), in Asia (1-2 marzo, Amata Springs CC a Bangkok in Thailandia), in America (21 maggio, Gleneagles G&CC a Dallas in Texas) e in Europa (25 giugno, Sunningdale in Inghilterra). Si giocano tutte sulla distanza di 36 buche, ma le ultime due verranno effettuate in una sola giornata. Si disputeranno anche le Regional Qualifying (25 giugno) in 16 campi del Regno Unito e le Local Final Qualifying (3 luglio), su quattro percorsi, che assegneranno gli ultimi posti a disposizione.