Home Altri sport Padel

In Paraguay il riscatto di Tapia-Coello

In Paraguay il riscatto di Tapia-Coello
I vincitori in Paraguay

Il trittico di impegni della massima espressione del padel internazionale si è giocata ad Asuncion, che ha visto il riscatto della coppia ispano/argentina.

Il circuito femminile, invece, ha visto di nuovo la festa di Delfi Brea e Bea Gonzalez, capaci di vincere per la quarta volta di fila, coronando un periodo di forma sensazionale

Asuncion – Dopo la sconfitta in finale al P2 di Bruxelles e il ko in semifinale al P2 di Siviglia, Arturo Coello e Agustin Tapia sono tornati al successo nel Premier Padel, trionfando al P2 di Asuncion in Paraguay, culmine di un ottimo percorso, conclusosi con la vittoria contro Alejandro Galan e Federico Chingotto, contro cui avevano perso sia in Belgio che in Spagna. La partita è finita 6-1 3-6 7-6(1) dopo due ore esatte di gioco.

Tapia a trascinato il compagno Coello al contro-break, poi i due hanno vinto il tie-break, dominandolo e portando a quattro il conteggio dei titoli stagionali, respingendo le grandi ambizioni di Galan e Chingotto, comunque promossi per l’ennesima volta. Al loro torneo è mancato solo un game, quello del potenziale 6-4 nel terzo set, invece è finita 6-1 3-6 7-6 per Coello/Tapia, ma in fondo è normale così, perché era lecito attendersi una reazione dai più forti, relegati al secondo posto per due tornei di fila.

In Paraguay la risposta è arrivata e si è manifestata due volte, prima nella semifinale vinta per 2-6 6-0 7-5 contro Lebron e Navarro, e poi in un nuovo match combattutissimo contro Chingotto/Galan, ormai a tutti gli effetti i principali concorrenti dei numeri uno, pur se nelle prime battute della finale Galan è parso non in partita. Basti comunque pensare che, da quando “el ratòn” e il madrileno hanno deciso di unire le forze, hanno raggiunto quattro finali in quattro tornei, tutte contro Coello/Tapia. Dopo Asuncion il bilancio è tornato in parità (2-2), ma l’equilibrio si prevede possa essere molto latente. Come sempre.

Il circuito femminile, invece, si sta trasformando nella festa di Delfi Brea e Bea Gonzalez, capaci di vincere per la quarta volta di fila, coronando un periodo di forma sensazionale. Si è sempre detto che alle due mancasse la continuità per poter ambire seriamente alla testa della classifica, ma quanto fatto tra Puerto Cabello, Bruxelles, Siviglia e Asuncion dimostra chiaramente che il problema è stato risolto, favorendo un dominio chiarissimo nei confronti di tutte le avversarie.

L’unica sfortuna delle “Superpibas” è che la loro striscia di vittorie consecutive si è sviluppata solamente in tornei di categoria P2, quindi con 500 punti in palio per la coppia vincitrice, pochi per fare davvero la differenza nel ranking mondiale. Ma, punti a parte, oggi chiunque ha capito che le più forti sono loro, che in Paraguay si sono anche concesse il lusso di rischiare l’eliminazione (ai quarti, contro Riera-Araujo battute al tie-break del terzo) prima di risolvere in due set la semifinale contro Virseda-Ortega e quindi la finale contro Gemma Triay e Claudia Fernandez, di nuovo costrette ad accontentarsi del secondo posto. Un obbligo che fa male, perché proprio quando le due sembrano aver trovato la ricetta per battere le numero uno Sanchez/Josemaria (superate in tre set in finale), c’è un’altra coppia capace di fare ancora meglio di loro.

Dal Paraguay arriva una piccola soddisfazione anche per l’Italia, che per adesso non vede giocatori (sia uomini che donne) al top di gamma. Carolina Orsi è tornata a superare un turno. In gara con la spagnola Martina Fassio (compagna ad interim, in attesa del ritorno di Carolina Navarro), la romana ha battuto all’esordio le wild card Campus/Ferreyra, prima di impegnare per tre set le due veterane di lusso Lucia Sainz e Patty Llaguno. Un risultato che dà fiducia in vista dei prossimi impegni.

Arriva il “P1” a Mar del Plata

L’Argentina e il Polideportivo Islas Malvinas di Mar del Plata sono pronti ad accogliere, questo fine settimana, le stelle del padel mondiale. Neanche il tempo di archiviare l’Asunción Premier Padel P2, che si è avviato l’ottavo torneo del circuito Premier Padel, di categoria P1, il terzo della stagione dopo Riyadh e Acapulco. Nel tabellone maschile, a 48 coppie, ci sono tutti i più forti: Arturo Coello e Agustin Tapia saranno ancora i numeri 1 del seeding, ed esordiranno contro i vincenti del match tra Nunes/Silingo (quest’ultimo tra gli idoli del pubblico argentino) e Gutierrez/Ruiz. Paquito Navarro e Juan Lebron (3) sono stati sorteggiati nella parte alta. Grande attesa anche per i ‘Superpibes’ Franco Stupaczuk e Martin Di Nenno, che giocheranno in casa.

I match si possono seguire su SuperTennis, solo al canale 64 del digitale terrestre. Alessandro Bugelli