Home Sport combattimento Pugilato Jesolo premia i campioni del kickboxing

Jesolo premia i campioni del kickboxing

0
jesolo
Da sinistra a destra: Baker, Zoggia, Milano, Bergamini e Idra

Si sono conclusi oggi con le premiazioni dei vincitori i Wako World Kickboxing Championship Italy 2021, il campionato del mondo del celebre sport di combattimento, ospitato dalla Città di Jesolo. Alla cerimonia di chiusura dell’evento hanno partecipato il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, e l’assessore allo Sport, Esterina Idra, i quali hanno consegnato in dono al presidente della World Association of Kickboxing Organizations, Roy Baker, al presidente nazionale Federkombat, Donato Milano, e al vicepresidente vicario Federkombat, Riccardo Bergamini, il drago araldico simbolo della città.
La manifestazione ha portato in città circa 2.600 atleti a cui vanno poi aggiunti direttori di gara e accompagnatori per un totale di circa 3.400 persone. Le cerimonie di apertura e chiusura, così come le sei giornate di gare, sono state seguite in contemporanea dalle televisioni di 160 Paesi del mondo. La nazionale italiana ha conquistato 6 medaglie d’oro: Francesca Ceci nella categoria 55 Kg Point Fighting, Debora Di Vita nella categoria 70 Kg Point Fighting, Francesco Albanese nella categoria 74 Kg Point Fighting, Francesca Trovalusci nella categoria 55 Kg Light Contact, Giulia Compagno (atleta veneta dell’Europ Center One di Camponogara) nella categoria +70Kg Kick Light e Damiano Tramontana nella categoria 63,5 Kg Full Contact.
“Sono state sei meravigliose giornate di sport che Jesolo è stata orgogliosa di ospitare – dichiarano il sindaco della Città di Jesolo, Valerio Zoggia, e l’assessore allo Sport, Esterina Idra -. L’organizzazione dell’evento è stata impeccabile e la nostra città ha mostrato la sua accoglienza a persone provenienti da tutto il mondo. Su Jesolo hanno puntato i riflettori le televisioni di tutti i continenti e questa grande visibilità porterà di certo i suoi frutti nel prossimo futuro, senza considerare le ricadute economiche di questi giorni nei quali molte strutture ricettive hanno occupato camere e le attività hanno goduto della presenza in città di migliaia di persone. Crediamo fortemente nell’evento e siamo felici che Wako abbia scelto Jesolo come sede dei mondiali anche per il 2022 e per il 2023”.

Previous articleAquasphere lancia un innovativo centro di ricerca e sviluppo
Next articlePuglianello: apertura del ciclocross in Campania e del Mediterraneo Cross 2021-2022