Home Altri sport Motori

Movisport ancora a podio: Gryazin terzo in Estonia

Movisport
Gryazin in azione (foto da FIA ERC)

Reggio Emilia – Di nuovo un podio, in casa Movisport, lo scorso fine settimana, incamerato da Nikolay Gryazin al Rally di Estonia, con al suo fianco il 42 enne lettone Andris Mālnieks. Valido per il Campionato Europeo, gara che disputò nel 2021 e con la quale ha un “conto in sospeso” essendosi in quell’occasione ritirato per incidente, il Rally di Estonia è stato preso come ideale allenamento per il prossimo impegno iridato cui Gryazin sarà chiamato a ribadire il proprio status di vertice in WRC-2, sempre gravitando nelle posizioni da alta classifica, con la Citroen C3 Rally2.

TORNA L’IRC: IN CASENTINO CON GRANDI NEWS

Sarà come al solito nutrita e qualificata, la presenza di Movisport alla terza prova dell’International Rally Cup, il 44. Rally del Casentino, a Bibbiena, provincia di Arezzo.

Al via saranno in quattro, a partire dalla grande novità di Rudy Michelini e Nicola Angilletta, che debutteranno con la nuova Skoda Fabia RS di MM Motorsport. Riflettori dunque puntati sull’equipaggio lucchese, che in classifica può contare soltanto su un risultato utile, il quinto posto all’Elba lo scorso aprile, avendo poi saltato il successivo impego al Rally del Taro. Per i lucchesi un lavoro importante da fare, quello di trovare quanto meglio possibile il feeling con la nuova espressione della Fabia, ovviamente puntando ad un risultato di prestigio.

Al via anche gli immancabili Gianluca Tosi e Alessandro Del Barba, con la Fabia R5 “evo”. Per loro un avvio di stagione importante, con un Rally Elba non soddisfacente al massimo ma un Rally del Taro di grande effetto che li ha portati al terzo posto provvisorio, contando quindi sulla gara aretina per rimanere sul podio. Quella del Casentino è una gara che non ha mai portato troppa fortuna a Tosi, per cui c’è anche la voglia di invertire il trend.

Pensa in grande anche il giovane Christian Tiramani, con Fabio Grimaldi, anche loro su una Fabia. Il giovane Emiliano, che quest’anno si divide tra lo sterrato del tricolore egli asfalto dell’IRC, ha firmato un notevole ottavo posto al “Taro”, per una decima piazza provvisoria in classifica generale e da lui di attende una nuova prova di forza sia per alzare l’asticella della classifica che soprattutto per proseguire il proprio apprendistato con le vetture di vertice.

Prima gara dell’anno, invece, per Stefano Ferrarini con il fido Christian Baroni. Quarti assoluti nella classifica “due ruote motrici sport” del 2023, con la Renault Clio RS gruppo N cercheranno di partire con il piede giusto in una gara che si annuncia ostica.

DI NUOVO IN PISTA CON GILARDONI NEL TRICOLORE ENDURANCE

Dai rallies alla pista, per la quarta gara del tricolore Endurance, prevista all’Autodromo del Mugello. In gara, con la Lamborghini Huracán GT3 EVO2 del Team Imperiale Racing, l’italo svizzero Kevin Gilardoni, insieme ai compagni d’avventura Alessio Deledda e Robin Rogalski. Dopo la sesta posizione della classifica Pro-Am a Vallelunga del mese scorso, che il trio di piloti che ha sfruttato per oliare bene il meccanismo insieme al team, decisamente di elevato livello, adesso si punta in alto.