Home Altri sport Motori MS Munaretto, tra la terra dell’Adriatico e l’asfalto del Piancavallo

MS Munaretto, tra la terra dell’Adriatico e l’asfalto del Piancavallo

0
MS Munaretto
Giacomo Costenaro (Foto © ACTUALFOTO)

Schio (Vicenza) – La stagione della terra prosegue questo fine settimana, nei giorni 14 e 15 maggio, con il 29° Rally Adriatico, secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra.

Ben tre gli alfieri di MS Munaretto pronti a scendere in campo per battersi nel tricolore, tutti su Skoda Fabia R5: versione EVO per il vicentino Giacomo Costenaro ed il bergamasco Enrico Oldrati, versione 2019 per il trevigiano Andrea Sandrin.

Costenaro, nuovamente affiancato da Justin Bardini, cercherà di mettere a frutto le ottime sensazioni accumulate in Val d’Orcia, per migliorare ulteriormente e puntare a scalare la classifica che lo vede attualmente in terza posizione assoluta. Fortemente agguerrito anche Oldrati, con alle note Elia De Guio, che torna a danzare sul fondo sdrucciolevole, dopo il brillante podio raggiunto nel rally di casa al “Prealpi Orobiche”, con l’intento di ritagliarsi un ruolo primario sia in gara che nel CIRT.

Nell’inedito percorso della manifestazione, che cambia sede spostandosi verso Urbino, vi sarà anche l’esperto terraiolo Sandrin, pronto a gettarsi nella mischia con una gara di ritardo e per questo maggiormente smanioso di iniziare con il piede giusto.

Non solo terra ma anche asfalto con il 35° Rally Piancavallo, la prestigiosa kermesse friulana che da sempre regala emozioni e forgia grandi campioni.

Al via Enrico Andriolo, coadiuvato da Manuel Menegon, nuovamente al volante di una Skoda Fabia R5 EVO con la quale promette di vender cara la pelle agli avversari per raggiungere una posizione di vertice. Skoda Fabia R5 anche per Denis Babuin, con Roberta Spinazzè, fuori dagli abituali cordoli della pista ma grande conoscitore degli asfalti friulani, sui quali ha già ampiamente dimostrato di poter raggiungere anche il podio.

MS MUNARETTO
www.msmunaretto.com