Home Altri sport

Mtb-Orienteering: Iris Pecorari campionessa del mondo U23

Iris Pecorari
Iris Pecorari (Foto fiso.it)

LETTONIA – L’azzurra Iris Pecorari si è laureata campionessa del mondo di Mtb-Orienteering, oggi a Smiltene, in Lettonia sulla lunga distanza. La friulana di Poggio Terza Armata ha chiuso la sua prova in 116’42”.

Per la 20enne friulana è un ottimo risultato davanti alla ceca Rozalie Kucharova (119’24”), alla svedese Tilda Palm (122’20”) e alla svizzera Celine Wellenreiter (122’55”). Out la super specialista Sprint, e vincitrice di ieri, l’austriaca Jana Hnilica.

Il risultato di Pecorari è decisamente interessante se si paragona il suo tempo con quello delle Elite. Infatti, l’azzurra chiude al 5° posto della graduatoria assoluta, vinta dalla lituana Gabriele Andrasiuniene in 113’42”.

Si è corso in una giornata dalle condizioni meteo favorevoli, con 22° e un pallido sole. La prova si è rivelata molto impegnativa dal punto di vista fisico.

DICHIARAZIONI: Appena conclusa la prova ecco le parole della ragazza che studia Agricoltura di Montagna all’Università di Bolzano. “Vincere è stupendo, ma arrivare così vicino alle Elite per me è fantastico. 5^ tra le big vuol dire andare forte. Ho cercato di andare regolare, con un paio di errori, ma credo sia inevitabile in queste condizioni di stress. Ho sbagliato al punto numero 3, per 1’30”, e poi al 18° controllo. Certo, non si può pensare di fare una gara di Orienteering senza sbagliare. La cosa difficile era inoltre ripartire dopo la brutta prova di ieri nella Sprint, trovare nuove motivazioni, ma soprattutto la serenità necessaria per affrontare una gara complessa come la Long.”

Nell’Orienteering è infatti fondamentale l’approccio mentale alle gare.

La stagione della friulana, con origini trentine (i nonni sono di Taio in Val di Non), si sta rivelando trionfale con 3 ori agli Europei in Polonia a fine maggio e inizio giugno, in cui ha conquistato anche un bronzo in Staffetta Elite. Il brutto infortunio del 2023, in cui si fratturò alcune vertebre, è ormai definitivamente alle spalle.

IL TECNICO: Maurizio Todeschini commenta la prova di Pecorari e degli azzurri. “La gara prevedeva una parte collinare a cui seguiva un piattone con sentieri larghi in cui era importante spingere sui pedali, da veri passisti. Per Iris una prestazione di livello assoluto con il titolo U23 ed il piazzamento in Elite”. Gli altri. “Buone pure le prove di Luca Dallvalle, 13°, e Fabiano Bettega 15°. Forse da lui ci si aspetta sempre tanto perchè ci ha abituato bene. 21° Riccardo Rossetto. Per noi una bella prestazione di squadra”.

In Men Elite vittoria al finlandese Andre Haga, 110′:28″ che precede Andreas Waldmann (Austria a 1′:35″).

CAMPIONATO MONDIALE U23 MTBO

Posizione Nome Paese Tempo Finale
1 Iris Aurora Pecorari Italy 116:42
2 Rozalie Kucharova Czech Rep. 119:24
3 Tilda Palm Sweden 122:20
4 Celine Wellenreiter Switzerland
124:28

 

CLASSIFICA ELITE:

Posizione Nome Paese Tempo Finale
1 Gabriele Andrasiuniene Lithuania 113:42
2 Nikoline Splittorff Denmark 113:46
3 Caecilie Christoffersen Denmark 115:24
4 Ruska Saarela Finland 115:57
5 Iris Aurora Pecorari Italy 116:42
6 Gabriella Gustafsson Sweden 116:49
7 Antonia Haga Finland 117:44
8 Ursina Jaeggi Switzerland 118:26
9 Rozalie Kucharova Czech Rep. 119:24
10 Karolina Mickeviciute Lithuania 119:44

Pietro Illarietti

www.fiso.it