Home Altri sport Golf NELL’OPEN DE ESPAÑA COMANDA MARC WARREN

NELL’OPEN DE ESPAÑA COMANDA MARC WARREN

0
ManasseroLaPresse

ManasseroLaPresse

foto LaPresse

Matteo Delpodio, da 14° a 23° con 215 (73 69 73, -1), ha perso nove posizioni ma è rimasto in buona classifica nell’Open de España (European Tour) che si conclude sul tracciato del Parador El Saler (par 72), nei pressi di Valencia in Spagna. Ne ha recuperate tredici Matteo Manassero, da 61° a 48° con 218 (78 68 72, +2), mentre ha ceduto Edoardo Molinari, da 22° a 67° con 221 (70 73 78, +5), dopo un inatteso 78 (+6).

E’ cambiato nuovamente il leader e sarà lo scozzese Marc Warren, 32 anni e due titoli nel circuito, a partire per la volata finale con lo score di 208 (70 70 68, -8) e due colpi di vantaggio sul connazionale Craig Lee (210, -6). A caccia del successo almeno altri dodici concorrenti, raccolti in tre colpi, tra i quali hanno maggiori possibilità gli inglesi David Horsey e Paul Waring, terzi con 211 (-5), il tedesco Maximilian Kieffer, il francese Raphael Jacquelin, l’inglese David Howell e lo statunitense Peter Uihlein, in vetta dopo due turni, quinti con 212 (-4). Sono fuori l’inglese Paul Casey, 15° con 214 (-2), lo spagnolo Sergio Garcia, che ha lo stesso punteggio di Delpodio, e l’altro iberico Gonzalo Fernandez Castaño, 30° con 216 (par).

Warren, che ha al suo attivo anche una World Cup vinta insieme a Colin Montgomerie nel 2007, ha avuto il medesimo rendimento nelle due parti del percorso con tre birdie e un bogey in ciascuna metà per un parziale di 68 (-4). Per 15 buche Lee è stato impeccabile (quattro birdie), poi l’improvviso blackout nelle ultime tre con due bogey e la perdita della leadership in comproprietà. Manassero si è gravato di due bogey in otto buche, ha recuperato con tre birdie, quindi un altro bogey alla buca 18 ha fatto 72 (par). Edoardo Molinari ha tenuto per cinque buche con due birdie e un bogey, ma successivamente sette bogey lo hanno portato quasi in fondo alla graduatoria.

Non hanno superato il taglio Lorenzo Gagli, 92° con 148 (78 70, +4), Alessandro Tadini (75 76) e Francesco Molinari (75 76), campione uscente, 123.i con 151 (+7). Il montepremi è di 1.500.000 euro dei quali 250.000 andranno al vincitore.

Il torneo su Sky – La giornata finale dell’Open de España sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 3 e 3 HD, con collegamento domani, domenica 21 marzo, dalle ore 13,30 alle ore 17,30. Commento di Silvio Grappasonni e di Alessandra Caramico.

SUNSHINE TOUR: FRANCESCO LAPORTA LEADER NELLO ZIMBABWE OPEN – Francesco Laporta con un gran giro in 63 (-9) colpi, miglior score di giornata, e il totale di 203 (74 66 63, -13), ha agganciato il sudafricano Darren Fichardt (203 – 66 69 68) al comando del Golden Pilsener Zimbabwe Open (Sunshine Tour), che si sta disputando sul tracciato del Royal Harare GC, ad Harare nello Zimbabwe. Il pugliese Laporta era al 13° posto insieme all’altro italiano in campo, l’altoatesino Aron Zemmer, sceso al 25° con 214 (66 74 74, -2).

La coppia di testa, nel turno conclusivo, avrà per avversari nella corsa al titolo solo giocatori sudafricani: Lindani Ndwandwe, terzo con 206 (-10), Jake Roos, quarto con 207 (-9), Ulrich van den Berg e Louis de Jager, quinti con 208 (-8). Chances ridotte, ma matematicamente possibili, anche per altri quattro sudafricani, settimi con 209 (-7): Titch Moore, Jaco Ahlers, Bryce Easton e Charl Coetzee.

Laporta, cresciuto golfisticamente al San Domenico Golf, ha segnato un eagle, otto birdie e un bogey; Zemmer ha girato in 74 (+2) con un eagle, tre birdie e sette bogey. Il montepremi è di 1.650.000 rand, circa 140.000 euro.

LET: IN SUDAFRICA STOP PER MALTEMPO, TORNEO RIDOTTO A 36 BUCHE – Un nubifragio con conseguente allagamento del percorso del Southbroom Golf Club (par 72), a Southbroom in Sudafrica, non ha permesso lo svolgimento del secondo giro del South African Women´s Open (Ladies European Tour), che di conseguenza è stato annullato.

Il torneo avrò luogo sulla distanza di 36 buche, anziché sulle 54 programmate, e nella terza e ultima giornata si riprenderà con la norvegese Marianne Skarpnord, vincitrice di un Open d’Italia femminile (2009), al comando con 69 (-3) colpi, seguita con 70 (-2) dalla finlandese Minea Blomqvist, dalle sudafricane Ashleigh Simon e Stacy Lee Bregman, dall’inglese Charley Hull, dalla svedese Camilla Lennarth, dall’americana Katie Burnett e dalla tedesca Nina Holleder. Al 44° posto con 74 (+2) Margherita Rigon, al 56° con 75 (+3) Veronica Zorzi e al 69° con 76 (+4) Sophie Sandolo. Il montepremi è di 290.000 euro.

CAMPIONATO NAZIONALE FEMMINILE MEDAL AL GOLF CLUB VERONA – Sul percorso del Golf Club Verona è in programma dal 22 al 25 aprile il Campionato Nazionale Femminile Medal, intitolato a Isa Goldschmid, una grandissima del golf italiano. Vi sono iscritte 81 concorrenti tra le quali sono numerose le candidate al titolo. Tra le altre citiamo Bianca Maria Fabrizio, Stefania Avanzo e Ludovica Farina (Villa Condulmer), Virginia Elena Carta (Udine), Alessandra Braida (Royal Park I Roveri), Camilla Mortigliengo (Sanremo), Robert Liti (L’Abbadia), Camilla Acquarone (Rapallo), Federica Maria Costantini (Golf Nazionale) e Francesca Avanzini (Monticello). Il torneo si disputa sulla distanza di 72 buche con taglio dopo 54 che lascerà in gara le prime 60 classificate e le pari merito al 60° posto.