Home Altri sport

Orienteering: per Francesco Mariani 11° posto Sprint in Coppa del Mondo

Orienteering
Francesco Mariani (Foto fiso.it)

OLTEN (SVI) – Un risultato straordinario per l’Italia dell’Orienteering. Francesco Mariani ottiene un 11° posto con 14′:42″ nella Sprint di Coppa del Mondo che si è tenuta oggi a Olten, in Svizzera. Per l’Italia è la miglior prestazione di sempre in Coppa e regala a tutto il movimento una ventata di grande entusiasmo.

LA GARA: Vittorie per la svizzera Natalia Gemperle, che ha ottenuto la sua prima affermazione in Coppa del Mondo con un margine di 12 secondi, mentre Emil Svensk (SWE) ha assicurato la sua vittoria nella categoria maschile per un solo secondo. Dietro di lui Tuomas Heikkila (FIN, 14:13) e Martin Regborn (SWE, 14:16).

MARIANI: Subito le dichiarazioni di Mariani che conferma la sua crescita costante nel mondo dell’Orienteering internazionale. “Sono partito che non mi sentivo al top dal punto di vista della forza, ma evidentemente mi sbagliavo perchè la gara è andata bene. Un risultato che mi regala tanta gioia e che mi permette di affrontare con maggior serenità la prossima trasferta internazionale che si tiene in Italia, a Genova. Credo di aver accumultao un pizzico di esperienza in più. Comunque sono felicissimo”.

STEFANO RAUS: Le parole del CT. “Un risultato bellissimo, sarebbe stato top 10 ma, all’ultimo, è arrivato Gustav Runefors che si è piazzato sesto. Quindi Francesco chiude in 11^ posizione”.

Il CT aggiunge: “Sono molto contento della sua prova, soprattutto perché motiverà lui e tutta la squadra al prossimo round di Coppa, in Italia a Genova, e ci mostra che ci siamo anche a livello internazionale. Un risultato al vertice, come questo, è per noi fattibile”.

Raus continua: “Abbiamo preparato bene la tappa, con analisi a tavolino fino a questa mattina, prima di entrare in quarantena. Oggi la Sprint è risultata più semplice rispetto a quanto pensavamo: molto da correre, ma con un paio di zone da leggere bene per non perdere posizioni. Ad esempio, al punto prima dello sprint finale, Mariani ha guadagnato un paio di posizioni perché conoscevamo benissimo la zona: intricata, con scalette e multilevello (che tra l’altro era la quarantena del giorno prima)”.

Raus completa l’analisi guardando alle nostre ragazze: “Dal punto di vista femminile vogliamo fare meglio in termini di risultati, ma con l’impegno e la crescita che sto vedendo di anno in anno, continuando a lavorare così, possiamo andare lontano”.

FISO: A Mariani e a tutto il team sono arrivati anche i complimenti di Valter Giovanelli, responsabile di settore, e di tutta la FISO.

GLI ALTRI ITALIANI: 40° posto per Mattia Debertolis, 81° per Mattia Scopel. Tra le ragazze 61^ Caterina Dallera, 79^ Maddalena De Biasi, e 87 Jessica Lucchetta.

CLASSIFICA:

1 Emil Svensk, SWE, 14:12
2 Tuomas Heikkila, FIN, 14:13
3 Martin Regborn, SWE, 14:16
4 Jonatan Gustafsson, SWE, 14:21
5 Yannick Michiels, BEL, 14:26
6 Eirik Langedal Breivik, NOR, 14:34
6 Gustav Runefors, SWE, 14:34
8 Isac von Krusenstierna, SWE, 14:35
9 Akseli Ruohola, FIN, 14:37
10 Tomas Krivda, CZE, 14:41
11 Francesco Mariani, ITA, 14:42

 

Pietro Illarietti
www.fiso.it