Home Altri sport Motori POKER DI PODI, GRIFFATI OMEGA, AL COLLI EUGANEI

POKER DI PODI, GRIFFATI OMEGA, AL COLLI EUGANEI

0

immagine a cura di Manuel Marino

Verona – Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare ed il recente Slalom dei Colli Euganei, Città di Este, ha visto Omega tra le protagoniste assolute.

L’appuntamento andato in scena tra Sabato e Domenica era valevole per il Campionato Italiano Slalom, per il Trofeo d’Italia Slalom, in zona nord, nonché per il Trofeo Veneto Trentino +.

Un parco partenti di alto livello non ha impensierito la scuderia di Verona, in grado di emergere con un Alessandro Zanoni che si è confermato, ancora una volta, in un ottimo stato di forma.

Il pilota di Sant’Ambrogio di Valpolicella, vincitore dell’edizione 2017, ha portato la sua Gloria C8P fino al quarto gradino del podio assoluto, vincendo il gruppo E2SS e la classe E2SS1600.

Un risultato che, pur ottenuto al termine del prestito Progetto Corse, consolida la posizione di leader nel TVT+ ma che lo inserisce anche al quinto nella provvisoria di gruppo targata CIS.

“È stata una gara tosta” – racconta Zanoni – “e siamo riusciti ad essere puliti soltanto nella prima manche. Siamo arrivati quinti alla fine ma, complice la squalifica di un concorrente che ci precedeva, siamo passati quarti. Abbiamo avuto qualche inconveniente tecnico ma ci sta. Grazie ai partners, alla mia famiglia, ad Omega, a Progetto Corse ed a Rope Motorsport.”

Gradino più alto del podio condiviso, per la prima volta, con un raggiante Riccardo Pisa, vincitore in solitaria della classe E11150 ma capace di far sua la generale di gruppo E1 Italia.

Il pilota dell’A112 Abarth, iscritta da Alpha, ha saputo mettere in riga vetture nettamente più performanti, inserendosi al sesto posto della classifica provvisoria della massima serie tricolore.

“Ce la siamo giocata bene” – racconta Pisa – “perchè nella prima manche ho commesso un errore, abbattendo un birillo, e nella terza si è rotto un trapezio. Sulla seconda abbiamo fatto un buon tempo e questo ci ha permesso di vincere il gruppo E1 Italia, per la prima volta. Dopo aver corso da solo in classe per tanto tempo, compreso questo fine settimana, è stato bello poter portare a casa una vittoria vera, riuscendo a stare davanti a vetture più grosse di noi.”

Tripletta sfumata di un soffio, per la scuderia scaligera, con un Christian Manzoni che, a bordo della Citroen Saxo gruppo N, è salito sul secondo gradino del podio del produzione e di N1600.

Il pilota di Bergamo, iscritto per i colori di Alpha, si è visto penalizzato da una doppia toccata, prima contro un birillo e poi contro un rail, che non gli hanno permesso di agguantare il successo, guardando però con positività al bottino di punti incassato in chiave CIS e TVT+.

Ottimi i riscontri raccolti da un Pierpaolo Fasolato che si trovava ad Este con l’unico intento di provare le evoluzioni apportate alla sua Opel Astra GSI gruppo N, in vista del Rally Due Valli.

Un problema alla frizione, emerso a fine seconda manche e continuato lungo tutta la terza, non è riuscito ad abbattere la determinazione del portacolori della compagine veronese, a conti fatti buon secondo tra le duemila di produzione ed ora pronto per l’arrivo della gara di casa.