Home Altri sport Padel

Premier Milano Padel P1 ai quarti di finale

Premier Milano Padel P1 ai quarti di finale
Tapia-Coello

Galan-Lebron e Stupaczuk-Di Nenno semifinale. Coello-Tapia show contro “Momo” e Garrido. Nelle donne, Brea-Gonzalez vs Josemaria-Sanchez

Milano – La prima semifinale del tabellone maschile di Milano Premier Padel P1 sarà quella annunciata.

Contro Fede Chingotto e Paquito Navarro, che in mattinata hanno battuto Tello/Ruiz, ci saranno Ale Galan e Juan Lebron, che in poco meno di un’ora hanno superato 6-2 6-3 Rafa Mendez e Javi Rico. Gli avversari dei numeri 1 del tabellone, però, non hanno demeritato: anzi, il punto della partita – e sinora tra i più belli del torneo – lo ha messo a segno proprio Rico, numero 30 del ranking FIP, nel quarto gioco del secondo set, al termine di uno scambio infinito.

Galan e Lebron

Galan e Lebron in questo finale di stagione stanno ritrovando fiducia e forma fisica e proveranno domani a centrare la finale, come accaduto un anno fa. Due break nel primo set, uno – decisivo – nell’ottavo game del secondo parziale per archiviare la pratica. “Siamo contenti di essere in semifinale in questa meravigliosa città – ha esultato Galan –. Giocare qui è delizioso: domani speriamo di ripetere questo spettacolo”. Frasi d’amore per il pubblico di Milano anche dal ‘Lobo’ Lebron: “Grazie a voi il padel sta crescendo tantissimo. Quando entriamo in campo sul tappeto rosso sembra di essere alla notte degli Oscar”. E loro, domenica, vogliono la statuetta come migliori attori protagonisti.

Anche i ‘Superpibes’ Franco Stupaczuk e Martin Di Nenno rispondono presente. I due argentini, teste di serie numero 3 del tabellone di Milano Premier Padel P1 e unica coppia oltre Coello/Tapia a vincere un Premier in questo 2023 (a Doha, nella tappa di apertura), raggiungono la semifinale grazie al 6-4 6-2 in un’ora e 4 minuti sugli spagnoli Teodoro Zapata e Francisco Guerrero.

A decidere il primo set in favore di Stupa e Di Nenno è stato un break nel terzo game, e un altro è arrivato anche nel primo game del secondo parziale, con Zapata/Guerrero che hanno dilapidato un vantaggio da 30-0 subendo quattro punti consecutivi. Il game che ha portato gli argentini sul 4-1 e servizio ha di fatto chiuso la partita. “Siamo molto felici – dice Di Nenno –. Ogni giorno che passa ci sentiamo meglio- ha proseguito Stupa – siamo pronti per un’altra semifinale”È stata una partita molto rapida, ha fatto tutto Martin, io l’ho solo accompagnato. Ci sentiamo bene, abbiamo sensazioni positive per chiudere questo 2023″.

Stupaczuk e Di Nenno

I vincenti dell’ultimo quarto di finale giocato nella sessione serale, quello tra Arturo Coello/Agustin Tapia e Momo Gonzalez/Javi Garrido, ha avuto momenti di grande emozione, di grande gioco.

Un gioco da manuale, una partita epica, con il successo di A&A in 7-6, 3-6, 7-5 in due ore e 9 minuti. E con questo scratch, Arturo Coello è sicuro di chiudere il 2023 al numero 1 del ranking FIP. Coello e Tapia, teste di serie numero 2 del tabellone maschile e vincitori delle ultime quattro tappe di Premier Padel 2023, domani (secondo match della sessione pomeridiana al via non prima delle 15) saranno dunque protagonisti di una seconda semifinale stellare, contro Franco Stupaczuk e Martin Di Nenno (3).

Coello, che prima di questo torneo partiva da 12.910 punti, con i 300 conquistati grazie alla qualificazione alla semifinale diventa irraggiungibile per Galan e Lebron, secondi a pari merito con 12.200 a inizio settimana: la vittoria del torneo, infatti, assegna 1.000 punti al vincitore, con i campioni in carica che potrebbero quindi arrivare al massimo a 13.200, con Coello ora almeno a 13.210.

Le uniche tre palle break del primo set di una partita dal livello spaziale, però, le hanno avute Gonzalez e Garrido, teste di serie numero 7: due nel quinto game e un’altra nel nono, ma Coello e Tapia le hanno annullate, dominando poi il tiebreak (7-1). Guai a dare però per vinti Gonzalez e Garrido, che nel secondo game del secondo set hanno realizzato il primo break della partita, difendendolo fino in fondo e portando la partita al terzo.

Uno spettacolo meraviglioso per il pubblico dell’Allianz Cloud che si è goduto un padel mostruoso. Palla break annullata nel quinto game da Coello e Tapia, punto pazzesco di Momo Gonzalez nel decimo, poi l‘epilogo: un nastro ha dato a Tapia il punto del 30-30 nel dodicesimo game, quello delle prime due palle break della partita per Agustin e Arturito: annullata la prima, non la seconda. “È stata una partita incredibile – il commento di Coello e Tapia –, e forse avrebbero meritato di vincerla i nostri avversari per il numero di occasioni che hanno avuto. Nel momento più importante, però, abbiamo avuto quel pizzico di lucidità in più”. Che è poi la differenza tra i grandi giocatori e i campioni.

DONNE: BREA-GONZALEZ vs JOSEMARIA-SANCHEZ

Delfina Brea e Bea Gonzalez sono state le prime semifinaliste di Milano Premier Padel P1. L’argentina e la spagnola, teste di serie numero 3 del tabellone femminile, hanno superato 6-1 6-4 in un’ora e 27 minuti la coppia formata da Claudia Jensen Sirvent e Veronica Virseda (8). Una partenza sprint, quella delle regine del Premier di Madrid, che nel primo set non hanno lasciato scampo alle avversarie. Sarà sfida stellare, contro Paula Josemaria e Ari Sanchez, duelli che inaugureranno il programma di sabato 9 dicembre. Alessandro Bugelli