Home Altro Varie

Premio USSI ‘Lo sport e chi lo racconta’: bando di concorso

0
USSI

Premio giornalistico “Lo sport e chi lo racconta”
Quarta edizione USSI 2022
Tema: “Anno 2022: vittorie, sconfitte, storie, solidarietà”

La quarta edizione del premio Ussi “Lo Sport e chi lo racconta” è
intitolata alla memoria di Elio Trifari (venuto a mancare il 18 giugno
2021).
L’Unione Stampa Sportiva Italiana vuole, una volta di più, dimostrare la
vicinanza ai giornalisti con l’appoggio dell’Ordine dei Giornalisti,
della Federazione Nazionale Stampa Italiana e di Fondazione Murialdi.
Una nuova occasione per promuovere la professione e incentivare il
coraggio di intraprendere e continuare, oltre le difficoltà, il cammino
professionale.
Il premio si compone di cinque sezioni: Carta stampata e web per over40;
Carta stampata e web per under40; Reportage – radio; Reportage – video;
Servizio fotografico.
Ci sarà tempo dal 10 settembre 2022 al 10 gennaio 2023 per pensare o
scegliere l’articolo, o il servizio, da inviare a [email protected]
(obbligatorio in oggetto: Premio USSI “LO SPORT E CHI LO RACCONTA” 2022)
e sottoporsi al giudizio della Commissione.

REGOLAMENTO PREMIO USSI “LO SPORT E CHI LO RACCONTA”
Anno 2022 – 4ª edizione, dedicato a Elio Trifari

FINALITÀ
Promuovere e sostenere il lavoro del giornalista che diffonde
l’informazione e la valenza dei valori dello sport.

SEZIONI
Il Premio, destinato a giornalisti iscritti soltanto all’Ordine, si
articola in 5 Sezioni:
1- Carta stampata e web per over 40 (alla data di pubblicazione del
bando);
2- Carta stampata e web per under 40 (alla data di pubblicazione del
bando);
3- Reportage radio (un solo servizio), senza limiti d’età. L’invio di
più servizi prevede l’esclusione dal Premio;
4- Reportage video (un solo servizio), senza limiti di età. L’invio di
più servizi prevede l’esclusione dal Premio;
5- Servizio fotografico (inteso in una sola foto) senza limiti di età:
l’invio di più foto prevede l’esclusione dal Premio.
Durata dei servizi: da un minimo di 30″ a un massimo di 5′. Il formato
dei servizi video dovrà essere esclusivamente: H264 (MP4).
Al vincitore di ciascuna Sezione verrà assegnato un premio in danaro
dell’importo di euro 1.000,00 (mille) netti.
Sono previste menzioni speciali ai secondi classificati come
riconoscimento del lavoro svolto. La premiazione si svolgerà nel corso
di una manifestazione organizzata da USSI.

TEMA
Storie, cronache, commenti, fatti e valori dello sport, inclusione, con
particolare riferimento ad avvenimenti di rilevanza nazionale e
internazionale.
La manifestazione in oggetto non rientra nel novero dei concorsi e delle
operazioni a premi, ai sensi dell’art. 6 comma 1 del D.P.R. 430/2001.
Il tema della quarta edizione è: “Anno 2022: vittorie, sconfitte,
storie, solidarietà”.
I servizi fuori tema saranno esclusi dalla valutazione.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Gli elaborati devono essere presentati e realizzati in lingua italiana,
e verranno acquisiti direttamente dalla Giuria su segnalazione degli
autori o di altre persone. La segnalazione – da parte di terzi – dovrà
essere seguita dall’autorizzazione scritta dell’autore e da tutti i dati
richiesti dal Bando per partecipare, entro la scadenza prevista.
Non possono essere accettati lavori che abbiano già vinto altri concorsi
per premi giornalistici. In caso di vittoria di altro premio, per
evitare l’esclusione, viene concesso all’autore di inviare un diverso
servizio, previo avviso alla segreteria del premio che indicherà il
tempo limite concesso.
Non potrà essere premiato chi abbia in corso provvedimenti disciplinari
con Ordine nazionale dei giornalisti e Federazione Nazionale della
Stampa (FNSI). I vincitori delle sezioni dovranno attestarlo con
autocertificazione.
La mancata presenza alla cerimonia di premiazione, laddove non motivata,
determina decadenza dalla condizione di vincitore.
TEMPI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE
La partecipazione al premio è gratuita. La scadenza per la compilazione
della domanda di partecipazione e di presentazione dei materiali è
fissata nei termini stabiliti, di anno in anno, dalla Giuria.
Per questa 4ª edizione del Premio l’invio dei materiali dovrà avvenire a
partire dal 10 settembre 2022 sino al termine ultimo del 10 gennaio
2023.
L’invio dovrà essere indirizzato alla Segreteria del Premio per e-mail:
[email protected] specificando nell’oggetto (obbligatorio, pena
l’esclusione dal concorso):
“PREMIO USSI “LO SPORT E CHI LO RACCONTA” 2022.
La Segreteria USSI è tenuta a dare conferma dell’avvenuta ricezione.

Per ogni Sezione, alla domanda, vanno allegati: anagrafica del
proponente, numero della tessera professionale, nome della testata che
ha pubblicato o trasmesso il servizio e data di pubblicazione (inviare
link o foto), trasmissione dell’indirizzo, del numero telefonico
dell’autore e dell’indirizzo di posta elettronica al quale comunicare la
data di premiazione, se selezionato. Da inviare anche la dichiarazione
sottoscritta che autorizzi al trattamento dei dati personali redatta su
un file apposito e non nel corpo della email.
Al proponente è inoltre richiesto di certificare, o autocertificare,
l’autorizzazione all’utilizzo ed eventuale pubblicazione da parte di
USSI del materiale in concorso liberando l’USSI stessa da ogni
responsabilità legata a terzi.
La partecipazione al Premio presuppone l’integrale conoscenza e
accettazione del Regolamento. I lavori non corredati dalle indicazioni
sopra riportate non saranno ammessi. Ogni candidato potrà partecipare
con un solo progetto o servizio realizzato e in una singola sezione.
Non è ammesso inviare due servizi e decidere in un secondo tempo a quale
sezione partecipare.
Il lavoro presentato dovrà essere stato pubblicato nell’anno di
riferimento del premio. Saranno prese in esame esclusivamente le domande
di partecipazione pervenute con tutti gli allegati prescritti.
La non osservanza del Regolamento e/o la mancanza dei requisiti di
partecipazione comportano l’esclusione dal Premio.
I candidati sollevano il Comitato Promotore e la Giuria da qualsiasi
responsabilità derivante dalle opere giornalistiche presentate, dalla
loro originalità, dalla violazione dei diritti d’autore e delle
riproduzioni. La documentazione relativa alle opere giornalistiche
inviate non sarà restituita e le opere potranno essere pubblicate su
organi di informazione nell’ambito del Premio.
I dati dei candidati saranno utilizzati ai soli fini del Premio e
potranno essere resi noti durante l’attività di promozione del Premio
stesso ai sensi del D.L. 196: 30 giugno 2003 e successive modifiche.

MODALITÀ DI SELEZIONE DEI VINCITORI
I lavori saranno esaminati dalla Giuria del Premio che esprimerà
insindacabile giudizio e comunicherà i risultati ai selezionati. I
vincitori e la cinquina finalista saranno resi noti con pubblicazione
sul sito Ussi (www.ussi.it).
Le motivazioni verranno illustrate durante la premiazione.
Il giudizio sui lavori presentati sarà basato su criteri di rilevanza,
qualità e originalità dei contenuti, completezza e accuratezza
dell’informazione, stile espositivo, forza comunicativa, aderenza ai
temi del bando.
Sarà cura della Segreteria USSI avvisare i vincitori delle Sezioni in
concorso indicando tempi e luogo della cerimonia di premiazione dopo il
verdetto della Giuria.

GIURIA
La Giuria del Premio è composta dai membri del Comitato di Presidenza
dell’USSI; dal Presidente e/o Segretario della Federazione Nazionale
Stampa Italiana (o da un rappresentante da essi delegato); dal
Presidente e/o Segretario dell’Ordine nazionale dei giornalisti (o da un
rappresentante da essi delegato); da una rappresentanza di
personaggi di giornalismo, sport e cultura individuati dal Comitato di
Presidenza USSI.

INIZIATIVE
Il bando di partecipazione sarà diffuso attraverso organi di stampa,
agenzie, social, siti web e newsletter. I fondi destinati al Premio
saranno di pertinenza dell’USSI con il supporto di FNSI, Ordine dei
Giornalisti, Fondazione Murialdi e con la possibile partecipazione di
sponsorizzazioni esterne.

Previous articleAl via la Dakar Classic 2023 per la Squadra Corse Angelo Caffi
Next articleFederciclismo Basilicata in lutto per la morte della mamma di Vincenzo Sileo