Home Altri sport Motori

Rally Sport Evolution: Perego si giova la finale nazionale a Cassino

Rally Sport Evolution
Giacomo Perego, in azione in precedenti eventi della stagione 2023 (Foto Magnano)

Ranica (BG) – Un finale di Ottobre senza tregua per Rally Sport Evolution, già pronta a sdoppiarsi per affrontare un fine settimana tra i patri confini e la Svizzera.

Partendo proprio dallo stivale italico la squadra corse con base a Ranica sta affilando al meglio le armi in vista della finale nazionale della Coppa Italia Rally al Rally del Lazio.

Tutte le speranze di vittoria saranno riposte in Giacomo Perego, in coppia con Nico Mostacchi su una Peugeot 208 Rally4, reduce da un Sebino concreto, chiuso in seconda piazza.

Vincitore della Coppa Rally ACI Sport di seconda zona e dell’annesso raggruppamento di Michelin Trofeo Italia il pilota della turbo affronterà con scioltezza la sfida decisiva.

“Sarà la prima esperienza per noi in una gara così prestigiosa” – racconta Perego – “ed andremo a Cassino senza particolari ambizioni ma solo per fare esperienza. Abbiamo vinto la zona di CRZ ed il trofeo Michelin, un risultato già ottimo per noi in questa stagione. È naturale che, scontrandosi con i migliori d’Italia, cercheremo di fare del nostro meglio ma andremo giù tranquilli, senza strafare ma con tanta voglia di divertirci e di rilassarci. Grazie, in anticipo, a tutto il team Rally Sport Evolution ed a mio padre, in trasferta per seguirci. Purtroppo non potrò avere il supporto di mia moglie ma sarebbe bello poter tornare a casa con un bel risultato.”

La finale nazionale, in programma dal 27 al 29 Ottobre, non sarà l’unico impegno di questo fine settimana con il team bergamasco pronto a schierare tre punte oltre confine.

Al Rallye International du Valais, previsto dal 26 al 28 di Ottobre, i colori della compagine lombarda saranno difesi tra un tridente battente bandiera svizzera.

Numero quarantuno sulle portiere della prima Peugeot 208 Rally4 al via, quella affidata a Martin Pastor, in coppia con Charlotte Pastor, buon terzo di classe nel precedente round del Ticino.

Debutto sulla Peugeot 208 Rally4 per il neo acquisto Jérôme Nanchen, affiancato da Ryan Monnet, in arrivo da una Ford Puma Super 1600 profondamente diversa dalla francesina.

Una trasferta non facile per lui, dovendosi adattare ad uno stile di guida completamente diverso, passando da un motore aspirato ad uno sovralimentato.

Prima stagionale per l’ultimo portabandiera in campo, Léo Lamon, che farà coppia con Alain Corsini su una Peugeot 208 R2, deciso a migliorare l’undicesima piazza firmata nel 2022.

L’evento elvetico sarà valevole per il FIA European Rally Trophy, per il Championnat Suisse Rallye, per il Michelin Trophée Alps e per la Mitropa Rally Cup.

“Ci aspetta un fine settimana particolarmente impegnativo” – racconta Claudio Albini (titolare Rally Sport Evolution) – “ma ormai mi pare anche di essere ripetitivo perchè tutti i weekend sembrano essere così. Saremo divisi tra la finale nazionale di Cassino ed il Valais in Svizzera. Da una parte ci giochiamo il titolo assoluto tra le Rally4 e, pur dimostrandosi molto umile, conosciamo bene il potenziale di Perego. Al Valais, uno degli appuntamenti più sentiti dell’anno, avremo tre piloti di casa che cercheranno di dare il massimo sulle loro strade.”