Home Altri sport Motori

Rally Sport Evolution, podio sfiorato per gli esordienti a Pavia

Rally Sport Evolution
Claudio Cumini (Foto Magnano)

Ranica (BG) – Il fiuto del talent scout non manca a Rally Sport Evolution ed anche il recente fine settimana ha visto la squadra corse di Ranica portare al debutto due piloti che hanno mostrato un potenziale davvero interessante, in grado di portarli a ridosso del podio.

Il migliore è stato Claudio Cumini, affiancato da Chiara Corso su una Renault Clio Rally5, in lotta per i quartieri nobili della classe in entrambe le frazioni del recente Motors Rally Show.

Rallentato sul primo impegno del Sabato, costretto a destreggiarsi nella mischia con altri concorrenti più lenti che non gli davano strada, il pilota di Alzano Lombardo recuperava prontamente, nonostante qualche piccola sbavatura, arrivando a giocarsi il terzo gradino della Rally5 sull’ultimo tratto cronometrato della Domenica, non riuscendo però a cogliere la ciliegina.

Per lui un quarto posto che è da considerarsi più che positivo come primo cartellino timbrato.

“Per essere la prima va bene così” – racconta Cumini – “e mi sono divertito molto. Abbiamo portato a termine i due giorni con l’auto sana e salva. Peccato per qualche errore di troppo e per una prima prova dove abbiamo perso tempo, cercando di sorpassare avversari più lenti. Grazie a tutta la Rally Sport Evolution, team sempre perfetto, ed alla mia esperta naviga Chiara Corso. Grazie ai partners, alla mia povera compagna ed a tutti quelli che mi hanno seguito.”

Sul tracciato di Castelletto di Branduzzo ad emergere è stato anche un altro esordiente da tenere d’occhio, Simone Brignoli, che ha lottato con il compagno di team fino all’ultimo metro.

Il pilota di Albino, in coppia con Davide Bozzo su una seconda Renault Clio Rally5, ha concluso quinto con un ritardo di 1”6 da Cumini, non troppo lontano dal podio di classe.

“Sabato è andata molto bene” – racconta Brignoli – “ed ho cercato di capire il più possibile una vettura che si è rivelata perfetta. Girando in senso orario, contrario alla pista, mi sono trovato molto meglio e sono riuscito ad ottenere dei tempi interessanti. Come debutto direi che è stato tutto perfetto. Grazie a mio fratello perchè mi ha dato la possibilità di esserci. Grazie a tutto il team Rally Sport Evolution perchè mi ha fatto crescere, sotto ogni punto di vista. Grazie anche a Davide, il mio naviga, sempre pronto a darmi tanti consigli. Gara bellissima, senza intoppi.”

I colori della compagine bergamasca sono stati egregiamente difesi anche nel primo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, scattato tra Venerdì e Sabato scorsi con la tredicesima edizione dell’Historic Rally delle Vallate Aretine.

Alla guida di un’Autobianchi A112 Abarth, non gestita dalla struttura lombarda, Marco Melino, in coppia con Michele Sandrin è riuscito a completare il primo atto della massima serie tricolore dedicata alle regine del passato con un quarto posto che lascia un po’ di amaro in bocca.

A lungo in lotta per il podio nel Trofeo A112 Abarth Yokohama Melino ha dovuto accontentarsi delle zone limitrofe dopo essere stato protagonista di alcuni intoppi lungo il proprio cammino.