Home Altro Varie

Riolfo (Lega): necessario aumentare il numero delle Case rifugio per donne vittime di violenza in Liguria

Case rifugio per donne
Mabel Riolfo

Genova – “Le Case rifugio per le donne vittime di violenza e per i loro bambini in Liguria sono poche: 4 a Genova, 2 alla Spezia, 1 a Savona e 1 a Imperia. Queste strutture sono abilitate a ospitare complessivamente soltanto 40 persone. Una terza Casa rifugio è in fase di autorizzazione nello Spezzino, ma per il Ponente ligure il numero rimane del tutto insufficiente. La Lega ha quindi depositato un ordine del giorno che impegna la giunta regionale ad assumere ogni idonea iniziativa affinché, anche attraverso la Conferenza Stato-Regioni, ne venga implementato il numero in Liguria. Tenendo conto che con il Dpcm dell 22 settembre 2022 nella nostra regione nel 2023 le Case rifugio avranno un riparto complessivo di circa 320mila euro e che Regione Liguria, con la legge n. 12/2007, ha voluto porre l’accento sul sostegno alle donne vittime di violenze per consentire loro di rafforzare la propria autonomia, materiale e psicologica, tutelando l’integrità fisica e dignità nel rispetto della loro riservatezza e sicurezza, anche dei bambini”.

Lo ha dichiarato il consigliere regionale della Lega e componente della II commissione Salute e Sicurezza sociale Mabel Riolfo.