Home Altri sport Ciclismo Rossini-Raffaello: buona la prima in ricordo di Marco Ragnetti nella classica allievi...

Rossini-Raffaello: buona la prima in ricordo di Marco Ragnetti nella classica allievi da Pesaro ad Urbino

0

Nell’intento di portarla ai massimi vertici nazionali, Pesaro e Urbino hanno tenuto a battesimo con successo la prima classica Rossini-Raffaello per allievi dedicata alla memoria di Marco Ragnetti, giovane campione del pedale che correva con l’Alma Juventus Fano passato a miglior vita a causa di un incidente stradale avvenuto nel mese di marzo scorso.

Un evento nuovo di zecca nel calendario giovanile marchigiano per il ciclismo su strada e organizzato a più mani (Alma Juventus Fano e Asd Ciclo Ducale) che ha coinvolto un gruppo di appassionati locali (Filippo Beltrami, Michele Sgherri, Maurizio Radi, Giacomo Rossi, Alghero Omiccioli, Gianfranco Fedrigucci e lo speaker della corsa Ivan Cecchini).

Da Piazza del Popolo a Pesaro, sono stati 145 corridori, provenienti da 11 diverse regioni d’Italia, a coprire un tracciato di 68 chilometri con 1.060 metri che si è spinto fino al traguardo di Urbino, all’ombra del maestoso Palazzo Ducale, transitando per i comuni di Montelabbate, Apsella, Talacchio, Rio Salso, Borgo Massano, Cà Gallo, Schieti, Fermignano e Cà Lagostina.

Tra i principali mattatori della corsa Samuel D’Antoni (Il Pirata Official Team) che si è portato a casa due traguardi volanti e un gran premio della montagna. Una fuga di sette unità ha toccato un vantaggio massimo intonro al minuto, poi è salito in cattedra Mattia Proietti Gagliardoni. L’affondo del campione regionale FCI Umbria in carica, nonchè vice campione italiano di ciclocross, è stato neutralizzato da Emanuele Rocchi (Il Pirata Official Team) e Leonardo Consolidani (Team Coratti) e i tre attaccanti si sono giocati le posizioni sul podio occupato al primo posto dal laziale Rocchi sul corregionale Consolidani. Staccato di 3 secondi Proietti Gagliardoni e poi una prima parte del gruppo inseguitore con il quarto posto del lucano Fabrizio Laino (Il Pirata Official Team) e il quinto del fanese doc di Alma Juventus Fano Giacomo Sgherri.

Una sintesi televisiva della Rossini-Raffaello andrà in onda venerdì 8 luglio a partire dalle 21:20 sul canale Rossini TV (al numero 80 del digitale terrestre nelle Marche) visibile in streaming https://www.rossinitv.it/diretta-live-di-rossini-tv/

 

ORDINE D’ARRIVO ROSSINI-RAFFAELLO – 1°MEMORIAL MARCO RAGNETTI

1° Emanuele Rocchi (Il Pirata Official Team) 68 km in 1.52’00” media 36,847 km/h

2° Leonardo Consolidani (Team Coratti)

3° Mattia Gagliardoni Proietti (UC Foligno) a 3”

4° Fabrizio Laino (Il Pirata Official Team) a 38”

5° Giacomo Sgherri (Alma Juventus Fano)

6° Jacopo Ficaccio (Il Pirata Official Team) a 45”

7° Luca Di Lupidio (OP Bike)

8° Tommaso Francescangeli (Gubbio Ciclismo Mocaiana)

9° Gianmarco Pinton (OP Bike)

10° Stefano Masciarelli (Welerclub Onder Ons Parike)

11° Luca Laudi (UC Foligno)

12° Ivan Toselli (Il Pirata Official Team)

13° Enrico Prevedello (Libertas Scorzè)

14° Luca Attolini (Team Logistica Ambientale)

15° Matteo Ciampoli (Team Go Fast)

16° Matteo Conte (Il Pirata Official Team)

17° Mattia Persiani (Pedale Rossoblu Picenum)

18° Davide Zanettin Benettello (SC Padovani)

19° Nicolò Ragnatela (Il Pirata Official Team)

20° Luca Laguardia (Team Alto Bradano)

21° Giuseppe Sciarra (Team Cesaro)

22° Federico Morresi (Recanati Marinelli Cantarini)

23° Samuel D’Antoni (Il Pirata Official Team)

24° Daniele De Feudis (Il Pirata Official Team)

25° Federico Mariani (Gubbio Ciclismo Mocaiana)