Home Altro Varie VIVALDI FESTIVAL: il sacro sentire di Vivaldi

VIVALDI FESTIVAL: il sacro sentire di Vivaldi

0

Il VIVALDI FESTIVAL inizia il suo secondo mese di programmazione a Venezia con un concerto dell’Accademia Vivaldi incentrato sulla musica sacra di Antonio Vivaldi, in programma Venerdì 8 luglio alle ore 18.00 presso la Fondazione Ugo e Olga Levi (Palazzo Giustinian Lolin – San Marco, 2893). A interpretare una selezione del repertorio meno conosciuto del “Prete Rosso”, tratto da mottetti, salmi e dall’oratorio “Juditha Triumphans” saranno i protagonisti del Corso di perfezionamento tenuto dal contralto Sara Mingardo presso l’Istituto Italiano Antonio Vivaldi della Fondazione Giorgio Cini sull’Isola di San Giorgio Maggiore e dei Corsi di perfezionamento di Violino, Violoncello e Basso continuo. L’organico completo del concerto è formato da Stefano Favretto (violino), Eleonora Zanne (violino), Chiara Sartorato (viola), Edvige Forlanelli (violoncello), M.° Antonio Frigé (clavicembalo) e dai cantanti Elsa Biscari, Camilla Biraga, Naoka Ohbayashi, Cristina Scarano, Matilde Fratteggiani Bianchi, Iris Keller e Ying Quan .

 

L’Accademia Vivaldi, coordinata dall’Istituto Italiano Antonio Vivaldi della Fondazione Giorgio Cini, nasce nel 2017 e ha luogo sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia. è rivolta a giovani musicisti, cantanti e strumentisti, per approfondire la prassi esecutiva storicamente informata delle composizioni del Prete rosso. Viene posta particolare attenzione alle formule ricorrenti del linguaggio vivaldiano e alle consuetudini esecutive dell’epoca, con specifico riguardo a variazioni e diminuzioni. I giovani cantanti, guidati dal soprano Gemma Bertagnolli e dal contralto Sara Mingardo, oltre al repertorio già edito e attualmente reperibile, possono studiare anche le composizioni vocali non ancora pubblicate in edizione critica, consultando le riproduzioni manoscritte conservate presso l’Istituto Vivaldi. Gli allievi del corso di basso continuo, tenuto da Antonio Frigé, possono approfondire le caratteristiche peculiari del linguaggio armonico vivaldiano e le norme stilistico-esecutive a esso legate, nonché, tramite lo studio dei recitativi, acquisire una consapevolezza maggiore nell’accompagnamento dei cantanti. Gli incontri di violino e violoncello, tenuti da Giorgio Fava e Walter Vestidello, sono aperti anche a piccoli gruppi già precostituiti.

Oltre allo studio pratico-esecutivo, i partecipanti ai seminari possono approfondire i vari aspetti teorici riguardanti le composizioni e i contesti vivaldiani, confrontandosi con i musicologi che collaborano con l’Istituto e consultando le fonti musicali e le pubblicazioni sull’autore conservate presso l’archivio e la biblioteca dell’Istituto Italiano Antonio Vivaldi.

Nelle sei edizioni dell’Accademia Vivaldi organizzate sino a oggi sono giunti sull’Isola di San Giorgio Maggiore oltre 200 musicisti provenienti da ogni parte d’Italia e da 25 nazioni diverse dell’Europa e degli altri continenti.

 

Il VIVALDI FESTIVAL nasce con la volontà di creare a Venezia un festival permanente che ogni anno offra la riscoperta del suo patrimonio musicale, dalla musica concertistica a quella operistica del tutto ancora sconosciuta, attraverso la migliore prassi esecutiva dando spazio a diversi modi e stili di interpretare ed eseguire oggi Vivaldi: dal rigore filologico alle più recenti tendenze interpretative dei migliori strumentisti e solisti della musica colta. Nato lo scorso anno in occasione dell’anniversario dei 1600 anni dalla fondazione della città di Venezia, è promosso dal Ministero della Cultura, con il patrocinio della Regione del Veneto e del Comune di Venezia, inserito nel calendario delle Città in Festa, in partnership con le maggiori istituzioni veneziane tra cui l’Istituto Italiano Antonio Vivaldi, l’Accademia Vivaldi e la Fondazione Cini, la Rai e il portale www.musicalia.tv.

 

Il calendario con i prossimi appuntamenti musicali del festival prevede una selezione dalla serenata LA GLORIA E IMENEO (16 luglio, Scuola grande di San Giovanni Evangelista), TITO MANLIO (20 luglio, Teatro Goldoni), PREMIO VIVALDI D’ORO 2022 (22 luglio, Palazzo Labia) e DIXIT DOMINUS (28 luglio, Basilica dei Santi Giovanni e Paolo).

Sito web ufficiale:

Home