Home Altri sport Ciclismo

Si chiude la stagione del Cicli Lucchini, il bilancio di Herik Del Degan

0
cicli lucchini
Fabien Borre (Foto Acmediapress)

Ultime gare stagionali per il Cicli Lucchini, impegnato lo scorso fine settimana sia con i Giovanissimi, sia con la squadra agonistica. A Rovetta (Bergamo), in occasione della quinta tappa della Coppa Italia Esordienti e Allievi, si è svolta anche una prova nazionale Juniores, gara che ha regalato soddisfazioni a Stefano Gerbaz, secondo a 1’05” da Valerio Martinoli (Green Gorla Minore); terzo gradino del podio invece per Andrea Lino Bertuletti (Monte Canto) un solo secondo davanti al valdostano. Tredicesimo posto per Alessio Cino.

Nella tappa di Coppa Italia (ottavo posto finale della Valle d’Aosta) quinta posizione per l’Allieva secondo anno Emilie Bionaz, all’arrivo a 3’39” dalla marchigiana Giulia Rinaldoni. In campo maschile trentesimo Giuseppe Guglielmo Abbate, con Mathieu Grimod ventunesimo e Alessandro Fantone ventinovesimo negli Allievi primo anno. Negli Esordienti 2, 32° posto per Fabien Borre e 51° per Davide Savoia.

Cross country in mezzo a pioggia e fango per Gabriel Borre, che ha invece partecipato alla tappa UCI Junior Series di Levens (Francia). Il giovane del Cicli Lucchini ha concluso al 39° posto in 1 ora 22’43”, nella gara dominata dai francesi e vinta da Nathan Cornillon (1 ora 11’07”).

I Giovanissimi si sono invece dati appuntamento a Saint-Nicolas per l’ultima prova del Grand Prix, vinto dai Lupi Valle d’Aosta. Sesta posizione per il Cicli Lucchini. A livello individuale, nelle G1 quinta Isabelle Marti e tredicesima Charlotte Denarier, nella gara maschile 12° Alexis Cristofoli, nei G2 5° Kilian Vittone, nelle G3 seconda Amelie Berlier, nelle G4 sesta Beatrice Fantone, nei G4 terzo Giovanni Marti, 14° Thierry Besenval, 15° Mathias Faita, 19° Henri Petey e 22° Pietro D’Herin, mentre nei G5 9° Cedric Berlier e 12° Filippo Vesan.

IL BILANCIO
Herik Del Degan, responsabile squadra agonistica: «È stata una stagione caratterizzata da alti e bassi, nel complesso possiamo però ritenerci soddisfatti. Gabriel Borre è stato senza dubbio grande protagonista, dimostrando una bella crescita fino ad arrivare a indossare la maglia della Nazionale italiana. Con impegno e determinazione è riuscito a fare un bel passo avanti. Nel settore giovanile abbiamo avuto qualche difficoltà in più. Buona crescita, ma con ampio margine di miglioramento, negli Esordienti, prestazioni invece altalenanti negli Allievi, dove comunque non sono mancati alcuni risultati positivi. Anche nei Giovanissimi è necessario proseguire il lavoro, ma prima di tutto spazio al divertimento, fondamentale a questa età».

Previous articleMursia al Bookpride di Genova
Next articleLe Under 16 del Park Tennis Genova sono vicecampionesse d’Italia