Home Altri sport Tennis Tavolo TENNISTAVOLO NORBELLO

TENNISTAVOLO NORBELLO

0

Vittoria a Quartu contro lo Zeus MARINA CONCIAURO TRAPASSA LA GRANDE MURAGLIA CINESE Se non ci fosse un po’ di thrilling nelle vicende del Norbello la monotonia assumerebbe un ruolo preponderante. Anche ieri notte le norbellissime partono alla grande contro le “cugine” dello Zeus, portandosi sul 3/0. Ma la prevedibile sconfitta di Shuo contro la sino – muraverese Wei Jian mette un po’ di subbuglio in zona panchina al punto che Olga Dzelinska preferisce recitare la parte dell’ automa contro la sua omonima Zavedeeva. La russa riaccende le speranza del club di Quartu S. Elena ancora bloccato a zero punti in classifica. Le cose si complicano ulteriormente quando Marina Conciauro si fa sfuggire il primo set della sesta e decisiva partita. La palermitana offre però un saggio esempio di autocontrollo e maturità consegnando alla compagine del Guilcer un successo liberatorio che consolida la quarta posizione in classifica. “Sembrava tutto facile, ma come spesso capita le sorprese sono sempre dietro l’angolo”. Simone Carrucciu ha osservato da oltre le transenne le dinamiche del match, in settimana farà sicuramente un briefing con il team perché è parso a tutti che qualcosa non sia andato per il verso giusto. “La gara che mi ha fatto temere il peggio è stata quella tra Zavedeeva e Dzelinska – prosegue Carrucciu – la mia atleta era completamente spenta nonostante fosse reduce dal successo con la cinese Chen che proprio contro di noi ha espresso il miglior gioco della stagione. Definirei maiuscola la prestazione di Marina Conciauro che ha fatto strike sulle due cinesi, la vittoria va dedicata interamente a lei. Penso che con questi altri due punti siamo in zona play – off all’80%. Teniamo a distanza di sicurezza il Novara che dovremo ospitare tra tre giornate (18 febbraio) nel match determinante per rimanere tra le prime quattro. Se avessimo pareggiato oggi sarebbe davvero cambiato tutto, anche perché le ragazze avrebbero di sicuro smarrito la tranquillità”. Serie A1 Femminile Nazionale “Girone unico”Seconda giornata di ritornoVenerdì 20 gennaio 2012 

Tennistavolo Zeus QuartuA.S.D. Tennistavolo Norbello04

 TUTTE E TRE VANNO A PUNTI  Lo aveva predetto Michael Oyebode giorni fa: non bisogna fare affidamento solo su Wei Shuo, le giornate storte possono capitare pure a lei. Ed infatti il mostro sacro del Norbello paga mesi e mesi di duro allenamento e dedizione completa non offrendo certamente una delle sue prestazioni più brillanti. Nonostante tutto un punto lo mette in saccoccia soffrendo non poco contro la russa Olga Zavedeeva che la impegna sempre e comunque. Termina 1/3 per la gialloblù, ma che paura! (12/10 – 4/11 – 8/11 – 10/12). Il grande desiderio di Marina Conciauro si avvera: se la vedrà nuovamente con Wei Jian. E come all’andata la pongista sicula riesce a spuntarla con la solita condotta perfetta, riuscendo a violare la stoica difesa dell’italo – cinese. (5/11 – 5/11 – 11/4 – 11/13). Il successo più nitido lo ottiene Olga Dzelinska opposta alla cinese Chen Xiaoyun. Nel gioco della slovacca affiora una potenza nei colpi davvero ingovernabile: all’orientale non resta che prenderne atto e tornare sommessamente in panchina (5/11 – 8/11 – 6/11). I precedenti parlano chiaro: Wei Shuo non ha mai vinto con Wei Jian. E la tradizione è continuata anche ieri notte con la puntinata guilcerina che per la sua impugnatura a penna non può imprimere forza sul gioco dell’avversaria che la fa nuovamente franca superandola in tre set, due dei quali combattuti e dove l’ospite ha avuto anche la palla per chiuderli a suo favore (13/11 – 13/11 – 11/5). Nel “derby delle Olghe” si assiste ad una improvvisa mutazione della Dzelinska che sembra una controfigura mal addestrata rispetto a quella di un’oretta prima. Inspiegabili per ora i motivi che le hanno impedito di battersi a viso aperto con la Zavedeeva, anche se, ad onor del vero, i precedenti sono tutti a favore dell’atleta dello Zeus che ottiene la terza vittoria della stagione su cinque match disputati. Marina Conciauro salva l’onore norbellese anche se entra in campo stranita e non sufficientemente “calda”. Concede solo il primo set a Chen Xiaoyun, poi la voglia di vincere è talmente grande che nei tre parziali successivi costruisce una piccola impresa che i tifosi non dimenticheranno facilmente (11/9 – 1/11 – 6/11 – 11/13). I RISULTATI DELLA 2^ GIORNATA DI RITORNO 

Tennistavolo Zeus QuartuA.S.D. Tennistavolo Norbello24
ASD TT SandonateseCortemaggiore Teco – Ferbel40
Regaldi Novara   Asd Us TT Alto Sebino  

Riposa: Sterilgarda Castelgoffredo CLASSIFICA: Sandonatese 15, Sterigarda 11, Cortemaggiore Teco – Ferbel 9, Norbello 8, Regaldi 5, Asd Us TT Alto Sebino 4, Zeus 0. I COMMENTI DEL DOPO GARA Michael Oyebode (tecnico Tennistavolo Norbello): Quando la vittoria è sofferta è ancora più buona. Rispetto alla gara negativa con la Sandonatese le ragazze si sono trasformate nonostante siano passati appena sei giorni. Non posso che complimentarmi con loro. Ad inizio match ho chiesto alle ragazze di giocare per la squadra, non importa chi fa 1 o 2 punti, l’importante è che tutti cerchino di fare punti come è successo oggi. La sconfitta di Wei Shuo con Wei Jian sulla carta non ci sta, però per lei è un’avversaria troppo complicata. Questa partita non fa testo, se giocassero fino a domani la situazione non muterebbe. A meno che non si trovi in una giornata di grazia. Non sono riuscito a portarla via da lì. Ci stiamo avvicinando al nostro obbiettivo, prima però voglio salvarmi e poi vediamo quel che succederà. Per adesso ci godiamo ancora questo bel quarto posto”.  Marina Conciauro (Tennistavolo Norbello): “Abbiamo rischiato di farci recuperare i tre punti di vantaggio, personalmente ho avuto un po’ paura, poi ce l’abbiamo fatta, era troppo importante vincere oggi. Dopo che Olga ha perduto contro la Zavedeeva sono rimasta un po’ smarrita, non immaginavo di dover rientrare in campo, ero fredda, poi per fortuna sono riuscita a sbloccarmi anche se nel primo set conducevo 8/5 e poi l’ho perso a nove. Però è normale che mi debba complicare la vita, poi ho ritrovato il sorriso, battere due cinesi in un colpo solo è una sensazione bellissima. Sia Shuo, sia Olga mi hanno dato buoni consigli. Questa squadra mi porta bene perché anche all’andata ho fatto due”.