Home Altri sport Motori

TERRA, ASFALTO E CORDOLI: MS MUNARETTO SI FA IN TRE

0

Schio (Vicenza) – Triplice impegno, questo fine settimana, nei giorni compresi tra giovedì 8 e domenica 11 dicembre, per MS Munaretto, presente sui campi di gara con sette equipaggi.

A chiudere il ciclo di appuntamenti con la gli sterrati del Campionato Italiano Rally Terra, con il titolo già assegnato al garfagnino Paolo Andreucci, sarà il 2° Rally del Brunello, new entry nella massima serie nazionale che raggruppa gli specialisti dello sterrato.

Dopo una stagione passata a lottare al vertice, caratterizzata da un invidiabile rullino di marcia, si appresta a calcare le strade senesi Enrico Oldrati, affiancato dal fedele Elia De Guio, al volante di una Skoda Fabia R5 EVO che promette di mettere alla frusta puntando alla vittoria, risultato che andrebbe ad incorniciare un 2022 di grandi soddisfazioni.

Una Skoda Fabia R5 EVO è stata preparata anche per il veronese Luca Hoelbling, con alle note Stefano Righetti, reduce da una prestazione in crescita al recente Rally delle Marche e determinato a dare un vigoroso colpo di coda alla propria stagione andando alla ricerca del podio.

Stessa auto anche per Alessandro Taddei, coadiuvato da Andrea Gaspari, alla seconda uscita dell’anno dopo un soddisfacente “Balcone” che gli è valso un posto nella top-ten, piazzamento che intende bissare e migliorare ulteriormente.

Completa il poker di terraioli Andrea Sandrin, anche lui alla guida dell’R5 ceca, in versione 2019, supportato da Manuel Menegon, lanciato sugli sterrati toscani per capitalizzare le notevoli sensazioni raccolte tra “Adriatico” e “San Marino”, puntando ad inserirsi tra le EVO.

Una seconda squadra sarà al via in Lazio, al 14° Ronde di Sperlogna, con Roberto Vellani, affiancato da Stefano Costi, “in sella” ad una Skoda Fabia R5 che lo porterà al debutto sulle strade dell’affascinante territorio pontino, e con la quale cercherà di raggiungere, coltello tra i denti, una posizione al vertice.

Renault Clio S1600 per il giovane Sasha Tessari, con alle note Stefano Tiraboschi, messosi in luce allo “Schio” conquistando l’Under 25 e determinato a fare bella figura anche lungo l’incantevole scenario della Riviera di Ulisse.

Chiude il cerchio di questo incandescente fine settimana Ludwig Zigliani, impegnato nel debutto con una Skoda Fabia R5 tra i cordoli dell’Automotodrom Grobnik, per l’ultimo definito affondo al titolo Rally in Circuit.

Foto: ACTUALFOTO

Previous articleCortina Discover the Dolomites: il nuovo numero della rivista, dedicato a storie di campionesse
Next articleQuarti Coppa Toscana