Home Altri sport Golf

THE TEACHERS

0

Milano. Sarà il Trofeo Adri & Michi ad aprire domani The Teachers, evento dedicato
agli associati che fanno dell’insegnamento la loro attività principale. Così anche gli allievi diventano
protagonisti di questa tre giorni. Quella di domani sarà una gara per soli amateur, molti dei quali
hanno visto crescere il loro golf nelle mani di Michele Avanzino e Adriano Brizzolari (soci storici di
PGA Italiana), arrivati a Rapallo da ragazzi, prima caddie e poi una vita da maestri. Una giornata tra
sfide, lezioni (in putting green con tecnologie dedicate e i consigli di Andrea Zanardelli) e musica.
Una bella festa.
Ed è proprio qui che si riprende il filo dei tornei più importanti di PGA Italiana e si assegna il primo
titolo stagionale, il Campionato Maestri edizione numero 24. I pro con qualifica di Maestro saranno
schierati in team con un allievo come tradizione vuole: formula 4 palle la migliore e due round da
giocare, con classifica individuale e premi di coppia. In palio 20 mila euro. Un mix di competizione
individuale e gioco di squadra, per gli amateur una lezione a tuttotondo.
Difende il titolo Marco Archetti (che a Udine ebbe la meglio su Gregory Molteni dopo cinque buche
di playoff). Ottimo dilettante, con un piede da giocatore sull’Alps Tour nella stagione invernale e uno
da maestro (dal 2016) a La Rossera di Bergamo. In campo altri past winner: ci sono Michele Reale,
Andrea Signor, Mauro Bianco, Zeke Martinez, Emanuele Bolognesi, Fernando Pasqualucci. Poi, tra gli
altri, Alessandro Tadini, Massimo Florioli, Gregory Molteni e Baldovino Dassù.
«A Rapallo il golf rappresenta un’eccellenza e un valore aggiunto. Un circolo che racconta la storia di
molti di noi, che qui vivono sport, amicizie e famiglia», ha detto Carlo Bagnasco, Sindaco della
cittadina ligure, durante la presentazione del torneo nella Sala Consiliare del Comune. Simona Ferro,
Assessore allo Sport di Regione Liguria, ha invece sottolineato quanto importante sia «il messaggio
sociale che i grandi maestri dello sport consegnano ai giovani, diventando per loro un punto di riferimento importante».
Circolo Golf & Tennis Rapallo
Tra i circoli storici del Paese. Il progetto (campi da tennis e un tracciato di 9 buche lungo il fiume Boate) è
del 1929, l’apertura nel 1933. C’erano faggi e castagni all’inizio, saranno piantate acacie, tigli, eucalipti,
platani, palme e altre specie esotiche favorite, come il gioco, da inverni miti. Nel 1970 anche il fiume si
sposta per il raddoppio delle buche, poi frequentate dal bel mondo in visita alla Riviera Ligure. Tra i nomi
illustri di allora, Rita Hayworth, Rex Harrison, Bob Hope, i Duchi di Windsor, Guglielmo Marconi; poi sono
arrivati Bill Gates e Novak Djokovic tra molti altri. Nel tempo il club ha mantenuto la sua vocazione
mondana, seconda però a quella sportiva che gli è valsa la Stella d’Argento del Coni (1977) e il
Seminatore d’Oro (1999). Con un’anima verde (premio Cura del Paesaggio e del Parco Arboreo 2014) ha
saputo preservare e arricchire di essenze un’area verde (che è habitat naturale per molte specie di uccelli)
proprio a ridosso della cittadina. Il circolo è di proprietà della Regione Liguria. (golfetennisrapallo.it)
Campionato Maestri, dal 1998
La sua storia inizia 24 anni fa a Is Molas, in Sardegna, e quello di Pietro Molteni è il primo nome ad
essere inciso sul trofeo della gara. Cinque edizioni sullo stesso tracciato e poi, negli anni, quattro a
Bogogno (No), tre al San Domenico (Br), due al Des Iles Borromées (Vb), a Grado (Go), al Pevero (Ot)
e al Molinetto (Mi); una volta si è giocato a Sanremo (Im), a Margara (Al) e a Udine. Ha vinto più di
tutti Zeke Martinez (tre titoli), ma sono riusciti nella doppietta anche Giuseppe Calì, Federico Elli,
Mauro Bianco, Emanuele Bolognesi. Nell’albo d’oro, tra gli altri, Costantino Rocca, Emanuele
Canonica e Michele Reale.

Previous articleTROFEO SCRAMBLER FMI 22 – Bergamaschi e Gatti in lotta per il titolo assoluto
Next articleLanterna Corse Rally Team: Gallo Jr. terzo al Trofeo delle Merende