Home Altri sport Motori

Un ulivo speciale al “Racing Christmas in Salento”

0

Esiste un legame forte tra motorsport e territorio, e la cittadina salentina di Scorrano, nota come la “capitale mondiale delle Luminarie”, terra fertile e generosa di cuori sportivi, ha voluto suggellarlo con il simbolo più prezioso, l’ulivo, albero della vita, in una festa tra luci e sorrisi in atmosfera Natalizia nella grande piazza Vittorio Emanuele, lo scorso sabato 17 dicembre.
L’iniziativa “Racing Christmas in Salento”, promossa dal Comune di Scorrano per volontà espressa del sindaco Mario Pendinelli, grande appassionato di motori, e sostenuta dall’Automobile Club d’Italia, dall’Automobile Club Lecce e dalla Scuderia Motorsport Scorrano, con la collaborazione della Confederazione Italiana Agricoltori (CIA), ha riunito e premiato i protagonisti dell’automotive salentino che si sono distinti in Italia e nel mondo, sportivi e campioni di ieri e di oggi, veterani e nuove promesse.
“In questa cittadina e nel Salento la tradizione motoristica è antica e molto radicata – ha dichiarato il presidente ACI Angelo Sticchi Damiani intervenuto alla cerimonia e a cui il sindaco Mario Pendinelli ha consegnato il “Rosone Luminoso”, simbolo dell’eccellenza della città di Scorrano quale Capitale Mondiale delle Luminarie-. E’ un piacere essere qui oggi insieme a tanti protagonisti della disciplina ed alle giovani promesse, che ACI Sport sostiene attraverso la Scuola Federale, una vera e propria fucina di campioni, basti pensare a Giovinazzi, insegnando loro ad affrontare il motorsport e promuovendo l’attività agonistica ai massimi livelli”.
“Il Comune di Scorrano ringrazia ACI con il suo Presidente Angelo Sticchi Damiani, ACI Lecce e l’Associazione Motorsport Scorrano – ha dichiarato il sindaco Mario Pendinelli – per aver condiviso l’iniziativa di premiare i piloti salentini e vivere insieme una serata all’insegna dei valori dello sport e dell’importanza degli sport motoristici per la promozione e la valorizzazione del territorio. Da Scorrano, paese simbolo dell’antica arte delle Luminarie che risplendono nel buio del Natale in tutto il mondo, parte l’idea di legare la tradizione del legno illuminato al fascino delle auto per dare un motivo in più per venire nella provincia di Lecce”.
“Sono state premiate le eccellenze che si stanno affermando a livello nazionale e storici licenziati che per tanti anni, grazie alla loro passione, hanno tenuto alto il patrimonio dello sport salentino- ha dichiarato il presidente dell’AC Lecce Francesco Saverio Sticchi Damiani – , le scuderie ed anche gli ufficiali di gara ed i commissari di percorso, che garantiscono lo svolgimento delle gare in grande sicurezza, ed i media, che offrono la possibilità di visionare e rivivere i bei momenti vissuti, e che danno risalto agli eventi ed ai risultati. Ringraziamo il primo cittadino di Scorrano per l’accoglienza che oggi è stata entusiasmante e di grande impatto visivo ed emotivo, e ringraziamo la scuderia Motorsport Scorrano ed il suo presidente Santino Siciliano che non solo contribuisce all’organizzazione di importanti eventi ma promuove il motorsport con grande passione ed impegno”.
Tra i piloti premiati figurano i nomi dei veterani Marco De Marco e Aldo Garrisi, dei giovani Luigi Coluccio, Eliseo Donno, Giorgia Ascalone, Sara e Matteo Carra, Guglielmo de Nuzzo, Paolo Martinese, Marco Settimo, Riccardo Pisacane e Gianmarco Potera, Alesso De Santis e Cristian Quarta.
“Riconoscere la passione dei piloti storici salentini e il talento delle nuove reclute del motorsport- ha sottolineato il direttore AC Lecce Francesca Napolitano- ci restituisce il senso di una serata che celebra i valori dello sport tra passato e futuro, ma sempre saldamente ancorati al territorio”.
Per ACI il motorsport significa anche rispetto per il territorio e sostenibilità ambientale e per questo ha coinvolto la Confederazione Italiana Agricoltori, che provvederà a piantumare 26 alberi di ulivo, uno per ogni pilota premiato. E’ stato scelto l’albero della vita, le cui foglie non cadono mai, simbolo di fertilità e rinascita, ed è stata la messa a dimora del primo albero, in un’area della piazza, ad aprire la cerimonia di premiazione, affidata al diciannovenne pilota di Scorrano Luigi Coluccio, vice campione mondiale Karting OK nel 2021 e, quest’anno al suo esordio nel Gran Turismo, fresco vincitore del titolo italiano Sprint Cup.
“È stato fantastico poter riunire tanti amici con le loro vetture racing, tuning, storiche, supercar e kart in un’unica serata – ha aggiunto il presidente della scuderia Motorsport Scorrano Santo Siciliano-, con la premiazione Aci dei campioni salentini, la visita del presidente Aci Italia e le luci del natale di Scorrano a fare da contorno. Come Scuderia Motorsport Scorrano ringraziamo tutti gli intervenuti e speriamo in un 2023 ricco di soddisfazioni”.

Automobile Club Lecce e Motorsport Scorrano

Previous articleTENNISTAVOLO NORBELLO – Risultati e commenti delle ultime uscite giallo blu
Next articleBen Harper protagonista internazionale del Moonland Festival di Sarzana