Home Altro Varie

Una scatola di fiale contrassegnate come “virus” scoperta nella metropolitana di Parigi, la stazione evacuata

Una dozzina di provette contenenti un misterioso liquido rosso sono state abbandonate questa domenica, 6 febbraio da un uomo. La stazione di Faidherbe-Chaligny è stata chiusa per alcune ore. Un uomo ha lanciato l’allerta questa domenica 6 febbraio intorno alle 19:20: aveva appena visto un individuo far cadere una scatola sulle scale della stazione della metropolitana di Parigi Faidherbe Chaligny servita dalla linea 8 . La scatola è stata data ad un agente che, aprendola, ha scoperto una dozzina di fiale chiuse contenenti un liquido rosso . Ma la parola “virus” era scritta su ciascuna delle provette. La polizia è stata quindi contattata urgentemente e sul posto sono stati inviati gli agenti del laboratorio centrale della questura nonché i tecnici della decontaminazione CBRN,scoperta considerata preoccupante. In effetti, il rischio di un attacco terroristico è ancora sotto sorveglianza. E un attacco chimico, batterico o virologico non viene mai preso alla leggera. Un’indagine è stata quindi avviata dalla Questura. La stazione è stata evacuata e chiusa, dalle 20:45 è stato posto un cordone di sicurezza. Una volta tirata fuori la scatola per l’analisi delle fiale, intorno alle 22:30, i locali sono stati sgomberati e la stazione riaperta. Secondo i primi elementi dell’indagine, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, le fiale contenevano sviluppatori per la rilevazione del Covid. Quindi più paura che pericolo…

 

www.sportellodeidiritti.org