Home Altri sport Motori Valli della Carnia, Rampazzo al via da leader

Valli della Carnia, Rampazzo al via da leader

0
rampazzo
Renzo Rampazzo - Rally Piancavallo 2022 (Foto Mario Leonelli)

Montegrotto Terme (PD) – Una lunga sosta, quasi due mesi di stop, si sta avviando verso la chiusura ed i protagonisti della Coppa Rally ACI Sport, nell’ambito della quarta zona, sono pronti ad accendere i motori per il prossimo Rally Valli della Carnia.

Uno degli appuntamenti più amati in Triveneto, il secondo consecutivo in Friuli ed a massimo coefficiente in chiave CRZ, aprirà i battenti nel fine settimana, nei giorni 2 e 3 Luglio.

Sulla pedana di partenza ritroveremo anche l’inossidabile Renzo Rampazzo, sempre affiancato da Michael Guglielmi ed a bordo dell’immancabile Renault Clio R3, curata da Baldon Rally.

Il pilota di Montegrotto Terme si presenterà ad Ampezzo da leader provvisorio della classifica di zona nella serie ACI Sport, unico a prendere punti, tra le R3C, nel precedente Piancavallo.

Spostando il mirino sulle altre serie inseguite dal portacolori della scuderia La Superba si ripartirà con una situazione completamente pulita nella Michelin Zone Rally Cup, in virtù dell’annullamento del Bellunese e della trasparenza forzata del successivo Piancavallo.

Settima la piazza provvisoria per quanto riguarda invece il raggruppamento di R Italian Trophy.

“Il Carnia è una gara che ci ha sempre portato bene” – racconta Rampazzo – “quindi ci torniamo con estremo piacere. A parte il ritiro del 2017 abbiamo poi portato a casa un secondo nel 2018 e nel 2019 oltre ad un terzo nel 2021. Tre podi su quattro edizioni, non è male. Al Piancavallo ci siamo trovati ad essere soli in classe e questo ci ha permesso di prendere punti in chiave CRZ. Siamo stati bravi, in quell’occasione, a sfruttare una giornata che era partita davvero storta, con un passo che era ben lontano da quello che teniamo solitamente. In R Italian Trophy è una dura lotta, confrontandoci con la gioventù delle 208 Rally 4, mentre in Michelin ripartiremo da zero perchè il Piancavallo è stato depennato dall’organizzatore.”

Tanta voglia di riscattare un opaco Piancavallo ed un temibile avversario che risuona nelle voci di corridoio ma che, al tempo stesso, sarà in grado di riaccendere il fuoco della determinazione.

“Avremo in classe un grande rivale” – sottolinea Rampazzo – “che si chiama Fabrizio Martinis e, per me, è un termine di paragone che mi onora. Cercheremo di dare il meglio di noi stessi.”

Due le giornate di gara previste, iniziando da un Sabato 2 Luglio che scatterà nel tardo pomeriggio per la disputa delle speciali di “Voltois” (2,20 km) e di “Avaglio” (4,50 km), da ripetere per un secondo passaggio che richiederà l’impiego delle fanalerie supplementari.

Alla Domenica la sfida si sposterà sulla “Val di Lauco” (14,44 km), la più lunga della due giorni e prevista per tre tornate, e sulla “Passo Duron” (8,30 km), da affrontare per due giri.

“È tutto ok, siamo pronti” – conclude Rampazzo – “e non vediamo l’ora di essere al via per riscattarci. Sarà una bella sfida, una dura lotta, ma ci impegneremo al massimo livello.”