Home Altri sport Golf Volvo Golf Champions

Volvo Golf Champions

0

IN SUDAFRICA SECONDO TITOLO CONSECUTIVO PER BRANDEN GRACE Matteo Manassero, con un bel giro finale in 68 colpi (-5) secondo score di giornata, ha recuperato sei posizioni e ha concluso al 23° posto con 293 (76 73 76 68, +1) il Volvo Golf Champions, torneo dell’European Tour svoltosi sul percorso del The Links at Fancourt (par 73), a George in Sudafrica, e al quale sono stati ammessi 35 concorrenti tra vincitori dello scorso anno e giocatori con almeno dieci titoli nel palmares. Ha ottenuto il secondo titolo in carriera e consecutivo (dopo quello nel Joburg Open) il sudafricano Branden Grace, 23enne di Pretoria, che conclusa la gara con 280 colpi (68 66 75 71, -12) alla pari con i connazionali Ernie Els (71 71 71 67) e Retief Goosen (72 68 70 70) li ha superati con un birdie alla prima buca di spareggio. E’ stato il terzo successo consecutivo dei giocatori di casa nelle prime tre gare del circuito che, iniziato in terra sudafricana, ora si trasferirà negli Emirati Arabi dove si svolgeranno i prossimi tre eventi. In un finale avvincente Els è salito in vetta, rimontando dall’ottavo posto con un 67 (-6) miglior punteggio del turno realizzato anche dall’inglese Robert Rock (12° con 289, -3), poi è rimasto in lunga attesa in club house. Successivamente Goosen lo ha agganciato con un birdie sull’ultima buca, dove invece il belga Nicolas Colsaerts, quarto con 281 (-11), ha perso l’occasione con un bogey di agganciarsi al play off. Sempre alla 18 Grace, che aveva mancato alla buca 16 un abbordabile putt per l’eagle, ha fallito da un metro il colpo per il birdie vincente. La disavventura, però, non lo ha demoralizzato e nello spareggio, con un putt dalla stessa distanza, ha colto la 104ª vittoria dei giocatori sudafricani nel tour.Si è classificato al quinto posto Charl Schwartzel con 282 (-10), che nel finale ha vanificato con un paio di errori un bel tentativo di rimonta. Bella prova del 46enne spagnolo José Maria Olazabal, 23 titoli in carriera, sesto con 284 (-8), e settima piazza con 286 (-6) per il francese Raphael Jacquelin e per il sudafricano Louis Oosthuizen, primo vincitore stagionale (Africa Open).Manassero, nel giro finale, ha segnato due birdie e un bogey nelle prime nove buche, poi ha perfezionato il 68 con altri quattro birdie. Grace ha percepito 350.000 euro (su un montepremi di 2.000.000) e guida l’ordine di merito con 570.000 euro. PGA TOUR: NELL’HUMANA CHALLENGE PHIL MICKELSON IN BILICO – Non è stato portato a termine per il maltempo il terzo giro dell’Humana Challenge, torneo dell’US PGA Tour che si sta disputando con formula pro am (un pro e un dilettante) sui tre percorsi del PGA West, a La Quinta in California. Il taglio dopo tre turni lascerà in gara i primi 70 classificati e i pari merito al 70° posto i quali proseguiranno individualmente. In palio 5,6 milioni di dollari con prima moneta di 1.008.000 dollari.Nella classifica parziale Mark Wilson è rimasto da solo in vetta con un “meno 21” dopo 15 buche, seguito da Ben Crane (-18 alla 12ª) e da Zach Johnson (-17 alla 13ª). Al quarto posto con “-16” John Mallinger (14ª), Robert Garrigus (13ª) e l’australiano John Senden (11ª). Al settimo con “-15” Jason Dufner (17ª), Chris Kirk (9ª) e David Toms (11ª), che era in vetta con Wilson e Crane dopo due giri. Ha perso posizioni il colombiano Camilo Villegas, da terzo a 24° con “-11” (10ª), mentre sta provando a evitare il taglio Phil Mickelson, che è passato dal 124° al 78° posto con “-5” dopo dodici buche giocate quattro colpi sotto par: ne ha ancora sei a disposizione per recuperare il colpo che lo qualificherebbe, essendo l’attuale limite del taglio a “-6”. EPD TOUR: MICHELE ZANINI AL GLORIA OLD COURSE CLASSIC – Dopo la buona prova con il 12° posto nel Gloria NC Classic, Michele Zanini sarà impegnato anche nella seconda gara stagionale dell’EPD Tour, il Gloria Old Course Classic (23-25 gennaio, 54 buche) in programma al Gloria GC di Belek, in Turchia. Tra i possibili protagonisti l’olandese Tristan Bierenbroodspot, il tedesco Stephan Gross, l’austriaco Leo Astl, lo scozzese Paul O’Hara, il ceco Marek Novy e il portoghese Tiago Cruz. Il montepremi è di 30.000 euro dei quali 5.000 riservati al vincitore.