Home Altro Varie

Cortinametraggio e DOC-COM: i corti conquistano le Dolomiti

0
Cortinametraggio
Cortinametraggio

Cortina d’Ampezzo – A DOC-COM è stata affidata la comunicazione di Cortinametraggio, il primo e più importante Festival di corti in Italia, supportato dalla RAI, dal Centro Sperimentale di Cinematografia (CSC) e del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI).
L’agenzia di comunicazione DOC-COM, parte di Rete Doc, la più grande piattaforma cooperativa dedicata ai mestieri della comunicazione e della creatività, curerà ogni aspetto della comunicazione. In particolare gestirà sia l’attività di media relations che l’ufficio stampa, a livello locale e nazionale, focalizzandosi sulle testate che si occupano di cinema, turismo, lifestyle e cultura. Questo impegno si intensificherà nei prossimi mesi, in vista della 18° edizione della manifestazione, in programma a Cortina d’Ampezzo dal 21 al 26 marzo 2023. In programma, una settimana di proiezioni, incontri, mostre, workshop, omaggi e appuntamenti, il tutto in una doppia modalità, dal vivo e in streaming.
Tra gli obiettivi di questa collaborazione, la promozione del rapporto tra il cinema e Cortina, attraverso un’offerta culturale – proiezioni, dibattiti e incontri a titolo gratuito – che promuove anche la località, in un’ottica di marketing territoriale. Un ambito in cui DOC-COM vanta una profonda esperienza, soprattutto a Cortina: l’agenzia porta in dote un know-how pluridecennale basato su un fitto intreccio di relazioni, tese a valorizzare la località e le sue eccellenze a livello nazionale e internazionale.
Ad occuparsi di Cortinametraggio sarà il team che in DOC-COM si dedica con passione al settore degli eventi culturali e cinematografici come il Future Film festival, dedicato a cinema d’animazione, effetti visivi, realtà virtuale e realtà aumentata, gaming e media arts.
In questi anni Cortinametraggio è cresciuto, registrando un sempre maggiore riscontro di critica e pubblico, e affermandosi come fucina di talenti. Il festival mobilita ogni anno – anche attraverso le giurie ufficiali – il mondo del cinema italiano, con registi, attori, giornalisti, critici, produttori e distributori, impegnati a fare “scouting” e individuare le migliori proposte dell’anno. E Cortina diventa più che mai un salotto dove fare networking e stimolare la crescita di tutto il settore.