Home Altri sport

Sabato 1 aprile ritorna il Traverse Trail di Arnad

Traverse Trail
Traverse Trail -Tour Trail Valle d'Aosta, Arnad 2022 (Foto Acmediapress)

Sabato 1 aprile si torna a correre sui sentieri del Traverse Trail, gara valida come seconda prova del Tour Trail, il circuito che racchiude alcuni appuntamenti organizzati sui sentieri della Valle d’Aosta e che è iniziato a metà marzo con il Castle’s Trail.

A una settimana dall’evento sono più di cento gli atleti iscritti e pronti a sfidarsi sul percorso di Arnad, disegnato tra i vigneti e i villaggi del territorio della bassa valle, facilmente raggiungibile anche dal Piemonte e dalla Lombardia. Sul tracciato di 22 chilometri (1.800 metri di dislivello positivo) saranno presenti anche i due vincitori della prova inaugurale, la piemontese Camilla Calosso e il valdostano Dennis Brunod, che ad Arnad ha già vinto tre volte. In griglia di partenza sono inoltre attesi Alex Déjanaz, Enzo Benvenuto, Lorenzo Rostagno e Marcella Pont.

Le iscrizioni online, sul sito wedosport.net, sono aperte fino al 30 marzo, sarà però ugualmente possibile iscriversi in loco fino alle 9 di sabato 1 aprile. I pettorali potranno essere ritirati venerdì 31 marzo dalle 18 alle 20 all’interno del ristorante La Kiuva, oppure il sabato dalle 7 alle 9 nell’area sportiva La Keya, dove ci sarà la possibilità di formalizzare anche le ultime iscrizioni. Alle 9.30 la partenza della 22 chilometri, arrivo dei vincitori previsto intorno alle 12.

Nel pomeriggio spazio ancora una volta ai più piccoli. Alle 14.30 il mini trail “Un pensiero per Alberto” aperto ai giovani dai 3 ai 15 anni. Tre i percorsi previsti, il “mini” che si svilupperà intorno alle casette di località La Keya e che potrà essere corso dai bambini fino ai 7 anni, il “medio” che raggiungerà il castello di Vallaise ed è aperto alla fascia d’età 8-12 anni e il “big” per gli over 12 che affronteranno anche la ripida salita al castello di Arnad. Non mancheranno musica, festa e pasta party, grazie al ricco programma messo a punto da Le Dzovéo de Arnà e i tanti collaboratori e volontari che ogni anno si ritrovano per contribuire alla buona riuscita del Traverse Trail.