Home Calcio Calcio Femminile

Serie A

Venezia-Brescia 1-5 Venezia-Brescia 1-5VeneziaRusu, Peretto (30’ Bortolato), Boattin, Squizzato, Galvan, Pignatto (19’st Cedolini), Chinello, Brotto, Pasqualato, Lotto, Santacatterina (Manente,  Piantari, Mora, Zandomenichi, Capovilla) All. BaldinBresciaMori, Zanoletti (22’st Pedretti), D’Adda, Zizioli, Schiavi (40’st Baroni), Gozzi , Ferrandi, Cernoia, Sabatino (45’st Brayda), Boni, Alborghetti (Gorno, Rolfi) All. Grilli Arbitro: Del Toso di ManiagoReti: 5’pt Boni (r), 19’pt Santacatterina, 25’pt Zizioli, 43’pt Sabatino, 13’st Sabatino, 41’st Sabatino Jesolo – A Jesolo le leonesse giocano in casa. La folta rappresentanza di tifosi ospiti non manca mai, e anche in laguna la tribuna è quasi tutta biancoazzurra. Grilli schiera le sue con un classico 4 4 2. Ferrandi e Cernoia le ali, Boni e Sabatino la coppia avanzata. Pronti via e al 5’ le ospiti passano: Sabatino riceve da Schiavi in area, prova il numero ma viene messa giù. Del Toso fischia il penalty e Boni spiazza senza problemi Rusu. Il Brescia preme sull’acceleratore e dopo due minuti è Boni a sfiorare la rete, ma il suo tiro a giro è facile preda del numero uno di casa. Al 19’ però il Venezia, fino a quel momento sornione, trova il pari. Disattenzione difensiva, Santacatterina si inserisce tra le maglie biancoblu e con un preciso pallonetto batte Mori. Il Brescia non si scompone e dopo soli 5 minuti trova il nuovo vantaggio su azione di calcio d’angolo con Zizioli che risolve una mischia furibonda e sigla l’1-2. Un gol per festeggiare la convocazione in Nazionale. Al 32’ Boni assistita alla perfezione da Sabatino viene anticipata di un soffio. In campo c’è solo il Brescia e al 38’ su un contropiede innescato da Ferrandi, Boni parte veloce, si libera al tiro, ma Rusu risponde. Sul tap in di Sabatino l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Al 43’ arriva l’inevitabile 1-3. Ancora su azione di calcio d’angolo la palla arriva a Sabatino, che in grande stile salta un’avversaria e di piatto insacca. Nella ripresa la musica non cambia. Passano solo 12’ minuti ed arriva anche il poker ancora di “Alta tensione” che sfrutta al meglio un ottimo assist di Cernoia e a tu per tu con Rusu non sbaglia. Il monologo del Brescia prosegue senza sosta: al 21’ Boni ci prova di pallonetto; al 31’ Sabatino fa un numero in area ma Rusu salva; al 32’ Ferrandi da due passi calcia di sinistro ma Squizzato salva. Le lagunari risultano non pervenute e le leonesse giocano sul velluto. Al 41’ arriva anche il quinto gol ed è firmato da Sabatino che  riceve in area un cross dalla destra, si destreggia e di prepotenza imbusta la sua prima tripletta stagionale. Gli ultimi minuti scivolano via senza ulteriori emozioni. Da Venezia il Brescia spedisce una cartolina al campionato. Le leonesse indomabili son tornate! Fabio Cimmino