Home Altri sport Tante belle soddisfazioni nel ciclismo su strada per la Pro Life No...

Tante belle soddisfazioni nel ciclismo su strada per la Pro Life No Doping Team

0
Gli atleti del Pro Life No Doping Team

E’ stato un periodo intenso di gare e la Pro Life No Doping Team di Casalbordino ha marcato la propria presenza a tantissimi eventi nel ciclismo su strada.

Gli atleti hanno confermato il buon livello di preparazione ottenendo il meglio nella difficilissima Blockhaus Marathon che ha avuto luogo a Pacentro e con il giro in senso orario della Maiella: di rilievo le ottime performances di Ana Maria Risca e Francesca Di Federico entrambe a podio nella categoria master donna 1. Da applausi anche la prestazione di Guido Fattore, terzo master 6 nella granfondo (137 chilometri, 3000 metri di dislivello e l’ascesa verso il Blockhaus versante Roccamorice). In dote anche il podio anche come team, non male per un evento granfondistico nuovo di zecca che ha visto ai nastri di partenza circa 300 ciclisti.

Il Trofeo Città di Termoli non è stato avaro di soddisfazioni per gli atleti del team casalese che si sono fatti valere conquistando buoni piazzamenti al culmine di una gara veloce e soprattutto nervosa, condizionata da alcune cadute in cui è rimasto coinvolto Gianpietro Cinosi ma senza conseguenze). Spiccano due “top 20” con Carlo Tudico al 15° posto (quarto tra i master 6) e 19° Davide Fiorindi (nono tra i master 4). Tra le donne ha fatto la sua bella figura Ana Maria Risca prima nella M1 e terza assoluta.

Anche alla Michettiana (120 km, 2000 metri di dislivello con il superamento dell’ascesa di Passolanciano) la Pro Life ha dato il meglio di sé maggiormente nel comparto femminile con Risca Ana Maria (unica del team a podio) e Francesca Di Federico che hanno ben figurato nel portare a termine la propria fatica.

Tra tanto ciclismo su strada anche una piccola parentesi nel fuoristrada alla Savigno Race (marathon nazionale mtb a Bologna) per merito di Maurizio Cellini e Nicola Delle Donne che si è portato a casa il decimo posto tra i master 6, a proprio agio sulle lunghe distanze.

“Siamo molto felici del comportamento dei nostri ragazzi nelle ultime uscite agonistiche – spiega il presidente Amedeo Di Meo -. È un periodo che ci dedichiamo al ciclismo su strada ma non vogliamo fermarci qui perché a breve concentreremo tutte le nostre attenzioni sulle gare di mountain bike con un mese di giugno fitto di appuntamenti”.